Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Manca solo Don Abbondio e i Bravi nella telenovela targata Jimenez e Ternana. Dopo il mancato riscatto dell’Inter, e il ritorno alla casa madre, tra il giocatore e la società umbra è nato un vero braccio di ferro. Da una parte Jimenez che da subito ha fatto intendere che non avrebbe giocato in Lega Pro, dall’altra la società, proprietaria del cartellino del giocatore, non intenzionata a svendere il suo gioiello.

Una situazione che ha radici lontane, infatti il cileno ha indossato molte maglie di squadre del massimo campionato italiano, quali Lazio, Parma ed Inter, ma sempre in prestito. Questo ha consentito alla Ternana di esserne proprietaria del cartellino. La sorpresa finale Jimenez l’ha avuta il giorno dell’apertura delle buste tra la Ternana e L’Inter. Il giocatore sperava che la società gestita dal presidente Moratti, potesse riscattarlo in pieno, senza troppe difficoltà.

Sorpresa. La Ternana mette più soldi nella busta e si aggiudica le prestazioni del giocatore, che mal digerisce la categoria, ed annuncia provvedimenti. Alla fine, dopo alcune trattative non andate a buon fine, il giocatore ha dovuto cedere e presentarsi al ritiro rossoverde. Ora la malattia, o meglio, quello che ai più appare un problema psicologico. Per il giocatore parla il suo agente, Federico Pastorello, che parla di altre possibili destinazioni del calciatore, a patto che la Ternana faccia intendere per quale cifre intenda cedere il giocatore.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film