Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Come si apprende dal sito della Lega di Serie A (legaseriea.it), il Presidente della Fifa Joseph Blatter, ha ribadito oggi a Singapore, dove si trova per inaugurare i tornei di calcio dei primi Giochi Olimpici della Gioventù, la volontà da parte dell’International Football Association Board, organo integrato della Fifa, di discutere seriamente la possibilità di utilizzare telecamere sulla linea di porta. L’Ifab, il cui potere è proprio quello di modificare le regole del calcio, tratterà la questione in una riunione che si terrà ad ottobre.

Fra le varie proposte che saranno esaminate ce ne sarà anche una italiana, il sistema realizzato dall’istituto di studi sui sistemi intelligenti per automazione (Issia) del Cnr che è stato sperimentato allo stadio Friuli di Udine e ha dato ottimi risultati: otto telecamere, quattro per ogni area, posizionate ai due lati opposti di ciascuna porta, con gli assi ottici complanari con il piano interno della porta e fuori dalla vista degli spettatori, un sistema di rilevazione e di comunicazione “in tempo reale” e un arbitro che da solo, o con l’ausilio del quarto uomo, può decidere immediatamente su tre situazioni: gol fantasma, fuorigioco e altri eventi nell’area di rigore. 

“In questo meeting faremo il punto sulla situazione. Ora l’argomento è in agenda. La mia opinione personale non è mai cambiata. Ho sempre detto che se troviamo una sistema semplice ed accurato lo realizzeremo. Ma finora non abbiamo avuto sistemi né semplici né accurati”, ha dichiarato il Presidente della Fifa. Blatter ha confermato che alla riunione di ottobre saranno presentate delle soluzioni concrete, frutto della sperimentazione fatta dalla federazione “Tutti verranno a questo incontro e illustreranno i loro dispositivi”. 

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film