Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

La Federcalcio della Serbia non ci sta. La sospensione di Italia-Serbia decretata dall’arbitro al 6’ per mancanza dei requisiti minimi di sicurezza è interamente da attribuire alla gravi carenze organizzative italiane e va perciò rigiocata.

Per questa ragione le istituzioni calcistiche serbe chiederanno alla Uefa la ripetizione della partita contro l’Italia, valida per le qualificazioni di Euro 2012 (girone C).

Lo ha reso noto il presidente della Federazione serba, Miroslav Karadzic, nel corso di una conferenza stampa. “Il prossimo 18 ottobre – ha confermato – ci incontreremo con il presidente dell’Uefa Michel Platini e con i componenti del Consiglio. Chiederemo loro che la partita venga rigiocata”.

A seguito di queste dichiarazioni la Federcalcio presieduta da Giancarlo Abete ha diffuso la seguente nota ufficiale: “La Figc attende con serenità gli sviluppi dell’iter disciplinare in corso  presso la Uefa e intende continuare a mantenere un comportamento  responsabile anche a livello di dichiarazioni così come avvenuto, sia nei  comportamenti sia nelle dichiarazioni, nella giornata del 12 e nei giorni successivi”.

Flop Nazionali giovanili, Abete va in crisi?

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film