Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Un derby ricco di emozioni e carico di tensioni, alla fine si conteranno undici ammoniti e due espulsi. Il Barletta, ultimo in classifica, conquista il primo punto esterno della stagione fermando lo score del Taranto che, tra le mura amiche, aveva sempre conquistato la vittoria (cinque in tutto) dall’inizio del torneo. Gli jonici partono a razzo e segnano al 2′ minuto con un diagonale in spaccata di Innocenti. Il “cobra” di Alfonsine festeggia il duecentesimo centro in carriera (73 in serie C, 70 in D e 57 in Eccellenza) tra tornei professionistici e dilettantistici. Gli jonici, però, mancano il colpo del K.O. E gli uomini di Sciannimanico ne approfittano pareggiando i conti grazie ad un sinistro al sette del giovane talento Bellomo. Nel secondo tempo cala il ritmo di gioco e gli ospiti passano addirittura in vantaggio al 13′, quando Simoncelli, in sospetta posizione di off side e al culmine di un azione concitata, deposita in rete di testa. Il guardalinee alza la bandierina per segnalare la posizione irregolare dell’attaccante biancorosso, ma l’arbitro Giallanza convalida. Vibranti e inutili le proteste di Migliaccio e compagni che,comunque, non si danno per vinti. L’incontro diventa sempre più spigoloso, ne pagano le conseguenze sopratutto i barlettani che restano in dieci al 36′ per un ingenuo fallo di Frezza, già ammonito, sullo sgusciante Russo. La superiorità numerica agevola gli jonici che timbrano il pareggio per merito del ritrovato Ferraro, subentrato nella ripresa a Cutrupi. L’ex-centravanti della Salernitana con uno stacco imperioso anticipa il portiere Dossena e scaraventa in rete. Il 2-2 non accontenta i ragazzi di Brucato che provano a conquistare i tre punti. Le energie, però, vengono meno e gli scomposti assalti finali non sortiscono alcun effetto. A fine gara festeggiano Rajcic e compagni per un punto conquistato che sicuramente fa morale.

Cronaca. Al primo giro  di lancette il Taranto è subito pericoloso: Ciotola scambia con Rantier per poi giungere alla conclusione deviata provvidenzialmente da Dossena. Ma non è finita, perchè Garufo si avventa sulla palla ed effettua  un tiro cross, sventato in angolo da Anselmi che anticipa l’accorrente Ciotola . E’ il preludio alla rete che cade al 2′: sugli sviluppi di un angolo battuto da Rantier, difettoso rinvio dello stesso Anselmi, la sfera giunge a Innocenti che fulmina il portiere Dossena con un preciso diagonale. Al 9′ punizione velenosa di Rantier dalla trequarti con l’estremo biancorosso che smanaccia in corner. La veemenza degli jonici viene spezzata al 14′ dal Barletta: Bellomo calcia dalla bandierina per il colpo di testa di Anselmi che termina oltre la traversa. Brividi per i rossoblu al 19′: la sassata su punizione di Margiotta lambisce il palo alla sinistra di Goio. Al 27′ pericolo anche per Dossena, costretto a deviare in tuffo un violento destro di Garufo. Un minuto dopo i barlettani sfiorano il pari: Goio esce male, Migliaccio colpisce di testa per anticipare un avversario, la palla viene raccolta dal limite da Guerri, ma il suo pallonetto di destro finisce oltre il montante. Bella giocata degli jonici al 33′: Rizzi scodella in mezzo dalla sinistra per la girata di Rantier (appostato al limite dell’area) che lambisce il palo. Al 37′ giunge il pareggio del Barletta: Bellomo calcia un missile al sette imparabile per Goio. Esulta il giovane attaccante barlettano rivolgendo qualche gesto poco simpatico verso la gradinata. Pioggia di fischi e tanta concitazione in campo. A farne le spese è il diesse biancorosso  Pitino che viene allontanato dall’arbitro. Al 45′ Goio compie un ottimo intervento bloccando in due tempi un forte destro (sporcato da Migliaccio) di Rajcic.  E’ l’ultima emozione della prima frazione.

Ad inizio ripresa (al 5′) i rossoblu dilapidano il raddoppio: Citola si rende protagonista di una travolgente azione sull’out mancino per poi servire Rantier a centro area, ma il piattone sinistro del francese finisce oltre la traversa. Al 13′ a sorpresa raddoppiano gli ospiti: Menicozzo lancia in area jonica, Goio respinge di pugni, la palla carambola su Margiotta che la rimette in area, dove Simoncelli è lesto a spedirla in rete di testa. Il Taranto è una belva ferita e reagisce due minuti più tardi con la punizione di Rantier a cui risponde Dossena con una bella parata. L’estremo biancorosso si oppone anche un minuto più tardi al diagonale di Ciotola e, poco più tardi, ad una nuova conclusione su tiro franco del solito Rantier. Primo cambio della gara al 22′: Russo avvicenda Ciotola nelle fila tarantine. Risponde Sciannimanico che sostituisce Bellomo con Carbonaro. Doppia sostituzione in casa rossoblu al 32′: Di Deo e Ferraro entrano al posto di Giorgino e Cutrupi. Al 36′ gli ospiti restano in dieci a seguito dell’ingenuo fallo di Frezza, già ammonito, su Russo. Pronto il cambio in casa barlettana: Simoncelli lascia il posto a Perico. Un minuto più tardi arriva il pari: Rantier batte un angolo e Ferraro, appostato in area piccola, colpisce di testa anticipando Dossena e gonfiando la rete. Incontenibile la gioia dell’attaccante rossoblu alla prima rete in campionato. I ragazzi di Brucato rinfrancati dal pari tentano di conquistare i tre punti, ma i disordinati assalti finali fruttano soltanto mischie in area biancorossa. Il Barletta, dal canto suo, controlla senza eccessivi patemi fino al termine del match. Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro decreta la fine delle ostilità.

TARANTO (4-2-3-1): Goio; Cutrupi (32′ s.t. Ferraro), Migliaccio, Prosperi, Rizzi; Branzani, Giorgino (32′ s.t. Di Deo) ; Garufo, Rantier, Ciotola (22′ s.t. Russo); Innocenti. A disposizione: Ricci, Colombini, Sabatino, Crovetto. All. Brucato.

BARLETTA (4-3-3): Dossena; Galeoto, Anselmi, Lucioni, Frezza; Guerri, Menicozzo, Rajcic; Simoncelli (36′ s.t. Perico), Margiotta, Bellomo (22’s.t. Carbonaro). A disposizione: Tesoniero,  Ischia, Agnelli, D’Allocco, Caccavallo. All. Sciannimanico

Arbitro: Giallanza di Catania (ass.ti Di Vuolo di Castellamare di Stabia-Mertino di Torre Annunziata)
Marcatori: 2′ p.t.Innocenti (T), 37′ p.t. Bellomo (B), 13′ s.t. Simoncelli (B), 37′ s.t. Ferraro (T)
Ammoniti: Giorgino, Innocenti, Migliaccio, Di Deo per il Taranto; Simoncelli, Anselmi, Galeoto, Frezza, Rajcic, Menicozzo, Margiotta per il Barletta.
Espulsi: al Pitino (d.s.) e al 36′ s.t. Frezza, entrambi del Barletta
Note: Angoli: 7-4 per il Taranto Spettatori: 3.000 ca.

Enrico Losito – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film