Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Il presidente della Uefa, Michel Platini (nella foto), sostiene che si è ormai esaurita l’epoca in cui la Serie A era il campionato più ambito d’Europa e del Mondo. Nel mondo del calcio si tratta di un’opinione sempre più diffusa.

Il prestigio del sistema italiano capitanato dalla Figc di Giancarlo Abete è in caduta libera a livello internazionale. Le riflessioni a voce alta di un dirigente di rango e di un ex calciatore come Platini ne sono la conferma.

L’ex juventino afferma in un’intervista a Sky: “Il calcio italiano non è più il primo in Europa. Sono cicli. Oggi c’è prima quello spagnolo o quello inglese. Dove si è perso? E’ difficile da dire. Se un grande giocatore vede stadi vuoti non ha volontà di venire. I giocatori vogliono andare dove c’è grande festa, entusiasmo. Io la penso così, forse sbaglio”.

Ne risente anche la Nazionale guidata da Cesare Prandelli. L’ex stella della Juventus spiega: “Prandelli ha fatto a Firenze cose bellissime. Lui farà il suo mestiere benissimo in nazionale, ma se non avrà i giocatori non vincerà. Con uno come Baggio o Gigi Riva sarà sicuramente più facile”.

La crisi del calcio italiano la si è vista anche dalla lista dei candidati al pallone d’oro. Neanche un azzurro. Platini, però, ha già scelto il suo vincitore. “Scelgo Xavi come Pallone d’Oro. Nell’anno dei Mondiali, i Mondiali fanno la differenza”. Preferenza a parte, a vincere il trofeo, dice ancora il numero uno dell’Uefa “sarà uno tra Xavi, Iniesta e Sneijder”.

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film