Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Ottimo esordio di Ciro Ferrara sulla panchina dell’Under 21. Il tecnico ex Juventus ottiene una vittoria convincente, quella che si aspettava alla vigilia. Allo stadio Recchioni di Fermo (nella foto) l’Italia batte la Turchia 2-1, grazie alla doppietta firmata da Macheda. Una gara amichevole, nella quale non conta la classifica, ma che ha un peso non indifferente sul piano morale.

Gli Azzurrini guidati da Ferrara (e da Peruzzi) aprono il nuovo ciclo con lo spirito giusto, in quella che è stata fino in fondo una partita vera. Fermo, la città marchigiana che ha ospitato l’evento, non tradisce come sempre avvenuto finora. L’Under 21 centra la quarta  vittoria su quattro gare giocate allo stadio Recchioni e circa 6.000 spettatori assistono alla bella prova di un gruppo che riparte pieno di entusiasmo. In questo momento il calore e il sostegno dei tifosi sono una marcia in più.

E’ passato un mese da quando gli Azzurrini guidati da Pierluigi Casiraghi perdevano in un solo colpo Europeo e Olimpiadi. La gara di oggi conferma che il gruppo è pronto a mettercela tutta sotto la guida di un tecnico passato anche lui per questa maglia. Fabbrini, promosso capitano, Soriano e Destro sono il segno della continuità con il ciclo precedente.

Prima rete al 40’: bella azione in velocità avviata da Macheda che dialoga con Fabbrini, il capitano restituisce palla all’attaccante che realizza di sinistro ad incrociare sul secondo palo. Nella ripresa al 10’ ancora Macheda parte sul filo del fuorigioco, a tu per tu con il portiere lo aggira e segna la sua seconda rete. Cala il ritmo e nel finale, complice una leggerezza difensiva, la giovane Italia subisce il 2-1 realizzato da Ismail Haktan.

Ferrara è soddisfatto: “Sono contento per l’impegno e la serietà che la squadra ha dimostrato in campo, tutti hanno dato il massimo e li ringrazio perché hanno capito lo spirito con il quale dobbiamo lavorare per il futuro. Sono dispiaciuto solo per il gol che abbiamo preso nel finale, ma ci sta: con tutte le sostituzioni, che del resto avevamo messo in preventivo, sono saltati gli schemi e comunque abbiamo davanti a noi tutto il tempo per migliorare. L’importante era che la squadra rispondesse come ha fatto, mantenendosi sempre corta, sempre viva, in una partita che è stata un ottimo test”.

Il tecnico spende una parola per un giocatore della Lega Pro. Si tratta di Romizi, che gioca nella reggiana (Prima Divisdione), ma è di proprietà della Fiorentina: “Voglio ringraziare in particolare Romizi, viene dalla Lega Pro ed è senza dubbio un elemento interessante, ma soprattutto ha rappresentato lo spirito di questa Under”.

ITALIA (4-4-2): Seculin (1′ st Perin); Donati (32′ Tonelli), Caldirola (32′ Faraoni), Brosco (16′ pt Camporese), Crescenzi (23′ st Misuraca); D’Alessandro (13′ st Tattini), Soriano (1′ st Giandonato), Romizzi (32′ Rizzo), Fabbrini (23′ st Biraghi); Destro (1′ st Borini) , Macheda (13′ st Gabbiadini). All. Ferrara
TURCHIA (4-3-3): Ozkan; Y.Onur, Mahmut (31′ pt Serdar), Baris, Sabik (36′ Musa); Abdulkadir, Emre Colak (13′ st Anil), Alper Uludag (1′ st Soner)(24′ st Haktan); Burak (13′ st Umut), Sahin (36′ pt Furkan), Alper Potuk. All. Cetiner
Arbitro: Bertolini
Marcatori: 41′ pt e 11′ st Macheda (I), 44′ st Imail Haktan (T)
Ammoniti: Soriano (I) – Yusuf Onur, Ismail Haktan, Serdar (T) 

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film