Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Stasera al San Paolo (nella foto) si gioca Napoli-Steaua Bucarest, partita decisiva per il superamento della fase a gironi di Europa League. Le altre tre italiane iscritte alla seconda competizione europea organizzata dalla Uefa di Platini (Juventus, Palermo e Sampdoria) sono già fuori.

A difendere l’Italia è rimasto dunque solo il club partenopeo di Mazzarri e De Laurentiis. Ha il compito di impedire un ulteriore precipizio nel Ranking Uefa. Come noto il coefficiente condanna la Serie A TIM al quarto posto, visto che la Bundesliga è ormai inarrivabile. Ciò significa che l’Italia perderà una delle quattro squadre iscritte alla Chgampions League a partire dalla stagione 2012-2013. C’è adesso da guardarsi le spalle. La Ligue 1 incalza. Rischiamo adesso anche il quarto posto, a vantaggio della Francia.

Napoli e i napoletani tengono molto al passaggio del turno. Lo confermano le arrembanti rimonte messe in atto a Bucarest e Utrecht da Cavani e soci. Due pareggi esterni strappati con il coltello tra i denti, che hanno contribuito a tenere in corsa il club azzurro. Lo dimostra anche la media delle presenza nelle gare giocate al San Paolo (con Elfsborg, Utrecht e Liverpool), che è di 38.777 paganti. Un dato strepitoso, se rapportato allo svuotamento degli stadi italiani nel corso del 2010.

Anche stasera i tifosi napoletani sono annunciati in 50mila sugli spalti, per spingere la squadra verso l’unico risultato possibile per accedere ai sedicesimi. Una vittoria che è nelle potenzialità del gruppo plasmato da Mazzarri e che tutti si augurano che giunga, per tenere alta la bandiera del malmesso calcio italiano. 

Ste. Mu. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film