Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Antonio Di Nunzio):  La Virtus Lanciano incassa la quarta sconfitta casalinga in campionato ad opera del Cosenza, interrompe la serie di quattro risultati utili consecutivi, subisce goal dopo quattro partite che non subiva e abbandona il treno dei play-off. Il Cosenza sbanca il Guido Biondi e si porta fuori dalla zona play-out e prende tre punti insperati alla vigilia, trascinata dalle reti dei suoi uomini più importanti Biancolino e Fiore.

Primo tempo: Pronti via, Virtus in avanti al 11’p.t. punizione dal limite dell’area sul pallone si porta D’Aversa, ma il suo tiro viene ribattuto dalla barriera. L’avvio è tutto per i padroni di casa, che si fanno vedere ancora in attacco al 23’p.t. sugli sviluppi di un corner battuto da D’Aversa, la palla arriva al limite dell’area di rigore a Titone che prova la conclusione che termina alta sopra la traversa della porta difesa da Marino. Due minuti più tardi padroni di casa pericolosissimi con Zeytulaev che s’invola sulla fascia sinistra, rientra e lascia partire un tiro su cui Marino attento respinge. Al 40’p.t. ancora Virtus in avanti, con Titone che semina il panico nella difesa rossoblu, entra in area di rigore e lascia partire un diagonale su cui Marino s’allunga e devia in corner. Un giro di lancette più tardi, il Cosenza va vicinissimo al vantaggio su una ripartenza, Fiore allarga per Roselli che s’invola in area di rigore lascia partire un tiro che scavalca Chiodini in uscita, il pallone s’infrange sulla traversa, sulla ribattuta arriva Fiore che in acrobazia spara alto e l’occasione sfuma. La prima frazione termina dopo due minuti di recupero sul punteggio di 0-0.

Secondo tempo: Il secondo tempo riparte con una doppia sostituzione per la Virtus Lanciano, rimangono negli spogliatoi Tamasi e Zeytulaev al loro posto entrano Vastola e Artistico. I cambi dovevano dare una scossa ai padroni di casa ma al primo affondo gli ospiti passano in vantaggio, al 9’s.t. sugli sviluppi di un passaggio filtrante in area di Evola per Biancolino, Romito non riesce a rinviare, Fiore si ritrova la palla tra i piedi in area prende la mira e piazza la palla all’angolino per 1-0 dei rossoblù. La Virtus Lanciano scompare dal campo, il Cosenza cresce e sfiora il raddoppio due minuti più tardi, quando su una colossale indecisione della retroguardia rossonera Essabr dal limite dell’area tenta il pallonetto su Chiodini in uscita, il pallone che sembrava destinato alla rete è salvato da Romito che evita il raddoppio degli ospiti. Il Cosenza sulle ali dell’entusiasmo si spinge in avanti, al minuto 16’ s.t.altro contropiede condotto da Fiore che allarga per Essabr che dall’out sinistro lascia partire il tiro che Chiodini respinge in corner. E’ il preludio al raddoppio che arriva al 24’s.t. altra ripartenza micidiale degli ospiti, Essabr allarga per Fiore che dalla destra mette al centro sull’uscita di Chiodini, Biancolino tutto solo mette in rete il 2-0. Il quarto d’ora finale è pura accademia, la Virtus Lanciano non ha né idee né lucidità per provare a riaprire il match, il Cosenza gestisce bene il pallone e porta a casa il risultato che viene sancito dal triplice fischio finale del Sig. Romani che manda le squadre sotto la doccia dopo 5 minuti di recupero.

Commento finale: La Virtus Lanciano con la sconfitta odierna abbandona qualunque velleita play-off, non tanto per la matematica, ma per la pochezza tecnica e di idee mostrate, la squadra frentana è completamente bollita, incapace di produrre gioco e di fare punti, serve ancora una vittoria per salvarsi, ora l’obiettivo è questo a partire dall’impervia trasferta in Puglia di domenica prossima in casa del Taranto. Per il Cosenza sono 3 punti che valgono e che portano la squadra di Mister De Rosa fuori dai play-out ma non c’è tempo per festeggiare ci sono cinque finali d’affrontare per restare in prima divisione a partire da domenica quando al Comunale arriverà l’Andria.

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Chiodini; Amenta, Antonioli, Romito; Volpe (20’s.t. Colussi) , D’Aversa, Di Cecco (C), Tamasi (45’s.t. Vastola); Titone, Di Gennaro, Zeytulaev (45’s.t. Artistico). A disp: Aridità, Ferraro, Mammarella, Improta. All.: Camplone

COSENZA (4-3-1-2): Marino; Matteini, Cotroneo, Fernandez, Ungaro;  Aquilanti, Evola, Roselli; Fiore (47’s.t. Sommario); Biancolino (42’s.t. Musca), Degano (7’s.t. Essabr). A disp.: De Luca, Thackray, Scarnato, Viscardi. All.: De Rosa

ARBITRO: Romani di Modena
MARCATORI: 9’s.t. Fiore (C), 24’s.t. Biancolino (C)
NOTE: terreno in discrete condizioni. Spettatori: 1000 circa . Angoli: 7  Virtus Lanciano, 2 Cosenza. Fuorigioco:  1 Virtus Lanciano,  2 Taranto  Recupero: 2‘ p.t, 5’s.t

Antonio Di Nunzio – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film