Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress-Diego Stocchi Carnevali) A duecentosettanta minuti dalla fine della stagione regolare, in testa alla classifica, dopo quattro pareggi consecutivi, torna alla vittoria il Gubbio di Vincenzo Torrente che di misura regola il Lumezzane (decide Daud): complice la contemporanea vittoria del Sorrento a Bolzano contro un Sudtirol in caduta libera (doppietta di Erpen) e agganciato dalla Paganese alla penultima piazza della classifica, la festa degli umbri per il salto di categoria viene così probabilmente rimandata almeno di una settimana visto che domenica prossima è in calendario all’”Italia” il big-match della stagione, con i rossoneri costieri che se vorranno continuare a mantenere flebili le speranze di aggancio, dovranno solo vincere.

In chiave playoff tre punti di platino conquistati dall’Alessandria contro il Pavia: basta un secondo tempo giocato da grande squadra perché i grigi, in appena otto minuti grazie a Bondi e Scappini, chiudano la pratica contro i lombardi per i quali continua un rendimento deficitario lontano dal “Fortunati” che oggi condannerebbe la squadra di Benny Carbone ai playout. Iniziano a farci un pensierino ai primi cinque posti anche Verona, Salernitana e Reggiana. Il Verona, in un “Bentegodi” d’altra categoria, sfodera una prestazione di grande livello contro la malcapitata Spal che pur era stata bravissima a trovarsi per prima in vantaggio grazie a Volpe; il ritorno degli scaligeri è stato però veemente e, dopo aver trovato il pari con l’ex Berrettoni nella prima frazione di gioco, nei secondi quarantacinque minuti i gialloblù hanno trovato prima il gol del 2 a 1 con Russo poi, una sfortunata autorete di Belleri, ha chiuso il match sul 3 a 1 che lascia gli estensi in un anonimo centro classifica.

Basta un rigore trasformato da Saverino alla Reggiana invece, nella sfida interna giocata contro un Pergocrema già rassegnato agli spareggi retrocessione, per dimenticare il derby perso a Ferrara la settimana prima e per rilanciarsi a pieno titolo per uno dei due posti ancora in sospeso grazie anche al contemporaneo pareggio della Salernitana sul campo dell’incerottato Ravenna: in vantaggio i campani con Peccarisi, è Lapadula nel finale a confezionare l’ 1 a 1 finale per la squadra di Leo Rossi che porta i giallorossi a piccoli passi verso la tanto sudata permanenza in categoria.

A proposito di salvezza, in coda vincono Cremonese e Spezia che battono rispettivamente Monza e Bassano. Allo “Zini”, nel primo dei due derby lombardi consecutivi che il calendario propone alla squadra di Montorfano, decide una doppietta di Coda nella ripresa per i padroni di casa contro i biancorossi a cui nulla serve il gol nel finale di Chemali: per i brianzoli adesso, complice il pareggio della Paganese a Como, i punti da recuperare sul penultimo posto per evitare la retrocessione diretta sono quattro; al “Picco”, infine, è Cesarini a regalare il primo successo della gestione D’Adderio dal suo ritorno sulla panchina dei liguri davanti al proprio pubblico contro un Bassano ormai sazio che ormai nulla ha da chiedere a questo comunque positivissimo campionato.

Diego Stocchi Carnevali – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film