Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Nessuna deroga per gli stadi in Prima e Seconda Divisione. I club che si apprestano a perfezionare le complesse procedure per il rilascio delle Licenze Nazionali (QUI tutti i particolari, ndr) propedeutiche all’ammissione al prossimo campionato, dovranno pertanto tenere conto che la Commissione Criteri Sportivi e Strutturali vigilerà sul rispetto delle norme federali in materia di impianti, fino a sancire l’esclusione dai tornei di competenza per le società inadempienti.

Lo ha reso noto Francesco Ghirelli, direttore generale della Lega Pro: “Le nuove norme di iscrizione per il 2011-2012 non prevedono deroghe per l’impiantistica sportiva. Solo per l’impianto di illuminazione è prevista la presentazione di un progetto (garanzia Comune) di adeguamento da realizzare entro sei mesi (società di Prima e Seconda Divisione), entro la stagione sportiva (club neopromossi dall’Interregionale). La convenzione con ICS è puntuale. Le società si adoperino per adeguarsi, anche a fronte del fatto che ogni penalizzazione determinerà l’azzeramento dei contributi federali previsti. La riforma è fatto concreto”.

La dichiarazione è stata rilasciata a margine dell’incontro tra l’Istituto Credito Sportivo e i club del Centro-Nord della Lega Pro, presso la sede del comitato regionale lombardo della Lega Nazionale Dilettanti. Erano presenti il presidente dell’Istituto Credito Sportivo, AndreaCardinaletti e i vertici della Lega Pro, il presidente Mario Macalli, i vicepresidenti Salvatore Lombardo e Archimede Pitrolo, e il direttore generale, Francesco Ghirelli.

La riunione ha avuto lo scopo di illustrare la convenzione stipulata dai due enti, che prevede anche la possibilità di finanziamento di interventi finalizzati al reperimento di risorse per l’attività mediante anticipazioni relative ai crediti vantati nei confronti di altri club a seguito di campagne di trasferimento di giocatori.

Redazioneweb – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali5 giorni fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi