Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Sa. Mig.) La votazione termina 6-5. Decisivo il voto del presidente uscente, Maurizio Beretta (nella foto). Con questo risultato di stretta misura il Consiglio della Lega di serie A dà attuazione alla delibera dell’assemblea per l’assegnazione a tre agenzie demoscopiche delle indagini per definire i bacini di utenza.

Milan, Inter, Roma, Napoli e Juventus escono battute a sorpresa, dopo il parere favorevole espresso in merito dall’Alta Corte di Giustizia del Coni. Con un colpo di coda Beretta decide di votare contro le “cinque sorelle”, schierandosi sulle posizioni delle quindici medio-piccole (QUI le dichiarazioni di Lotito, Ghirardi e Preziosi prima dell’incontro, ndr).

“Con il voto decisivo di Beretta, la votazione è finita 6 a 5”, ha spiegato l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani (nella foto) parlando al termine del Consiglio al fianco dell’omologo interista Ernesto Paolillo.

Hanno votato contro l’attuazione della delibera i rappresentanti di Milan, Inter, Roma, Napoli e Juventus. A favore quelli di Parma, Sampdoria, Udinese, Palermo e Catania (oltre al presidente della Lega di serie A).

Adriano Galliani è furibondo e minaccioso: “Beretta se ne assumerà le responsabilità anche patrimoniali. Smentendo se stesso, dopo essersi astenuto nell’ultimo consiglio, ora si è schierato con una delle parti. E’ un presidente – ha continuato – che da tempo lavora a Unicredit da mattina a sera e in Lega non c’è mai. Ognuno nella vita fa ciò che vuole, ma si assume le proprie responsabilità”.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film