Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress-Stefano Cordeschi) Alla Roma è tempo di reinvestire su una squadra che, allo stato attuale, non riesce più ad incantare i propri tifosi. In questo contesto il nuovo ds, Sabatini, è volato in Argentina per meglio visionare alcuni giocatori che potrebbero tornare utili alla causa giallorossa.

Ma i nodi da sciogliere sembrano, tutti o quasi, da risolvere in Italia. In primis il nome del tecnico che andrà a sostituire Vincenzo Montella sulla panchina della Roma. Di nomi se ne sono fatti molti, da Ancelotti a Villas Boas passando per Pioli e ora Deschamps. Quella del tecnico non sembra essere una scelta di secondo piano visto che, a rigor di logica, il mercato dovrebbe essere fatto in accordo con il nuovo allenatore. Ma ecco che affiorano i primi dubbi. Difficile arrivare al “Carletto” del Chelsea, così come a Villas Boas che ha già optato per restare un altro anno al Porto. Anche Pellegrini, attualmente al Malaga, sembra lontano dalle sirene capitoline. Ecco quindi che si alzano in maniera notevoli le quotazioni di Didier Deschamps, che non ha fatto mistero di gradire un eventuale impiego alla Roma. Per un attimo si era pensato anche a Mazzarri che, alla fine, verosimilmente resterà a Napoli per disputare la Champions League. Opportunità che né Roma né Juventus possono mettere sul piatto della bilancia.

Come dicevamo la Roma, in attesa di conoscere il nome del nuovo tecnico, si sta concentrando su alcuni giocatori italiani e stranieri. Si parla di giovani talenti da valorizzare, ma anche di giocatori già maturi per poter dare da subito un’impronta alla squadra giallorossa. In questo caso la società giallorossa starebbe guardando al Milan, dove alcuni giocatori potrebbero chiudere la propria esperienza con la maglia rossonera. Giocatori non più giovani certo, ma dalla grande esperienza, in grado di dare ancora molto al calcio. Stiamo parlando di Clarence Seedorf (35) e Massimo Ambrosini (34), due centrocampisti importanti da inserire in una rosa composta di giovani. Le pretese economiche dei due milanisti non graverebbero sulle casse societarie in maniera importante e la ormai evidente rottura con il Milan potrebbe aprire nuovi spiragli ai due centrocampisti. Un po’ come è accaduto con Pirlo, accasatosi alla Juventus. La Roma segue con attenzione l’evolversi degli incontri tra i giocatori e l’Ad rossonero Galliani, che proprio in questi giorni sta valutando il da farsi. Da non sottovalutare anche il riavvicinamento tra le due società, con il passaggio di Mexes in rossonero che potrebbe fatto da apripista per ulteriori trattative.

Insomma, alla Roma c’è molto fermento e la partenza di Sabatini per il Sudamerica traccia la linea guida di un mercato ancora tutto da scoprire. Intanto la nuova società, capitanata da DiBenedetto, sta accelerando i tempi. Domenica, nell’ultima giornata di campionato, James Pallotta e staff saranno all’Olimpico per assistere alla gara che vedrà i giallorossi opposti alla Sampdoria. Un occasione per seguire da vicino le strategie della società. Lo stesso DiBenedetto probabilmente raggiungerà Roma a stretto giro di tempo. Lui i suoi proclami li ha già fatti: vuole una società efficiente, una squadra vincente e un bilancio a posto con i numeri. Anche un “cruccio” nei suoi programmi. Un giocatore americano in rosa.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film