Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Stefano Cordeschi) La Juventus non ha ancora risolto il rebus allenatore. Tramontata l’ipotesi Villas-Boas (il tecnico ha rinnovato con il Porto dopo la vittoria nella Europa League), la strada è spianata per far arrivare a Torino l’ex bianconero Antonio Conte.

Per riconoscenza, dopo la promozione in serie A, il Siena dovrebbe lasciarlo libero di accettare l’eventuale offerta di allenare la Juve (Nedved, il cui ruolo all’interno del club è in crescita, è un suo grande sponsor).

Lo ha ribadito il presidente della società toscana Massimo Mezzaroma. ”Quando una persona mi dà tanto sono abituato ad accontentarla. L’amicizia è un valore raro, ma va nei due sensi di marcia. Se Conte ha preso una decisione sarebbe stupido e sbagliato fermarlo. Andiamo a sentire, andiamo a parlare”.

In attesa di Conte il club bianconero di Andrea Agnelli ha bisogno di un top player. Per averlo occorrono almeno 35 milioni di euro, se basteranno. Il più gettonato (in attesa di capire le intenzioni di Tevez) è al momento Aguero. Il suo agente, Hernan Reguera (che però lo spinge verso il Real per ragioni di Champions), ha comunicato all’Atletico Madrid l’offerta juventina (30 milioni). Il presidente Enrique Cerezo non arretra dalla sua richiesta di 45 milioni, corrispondenti alla clausola di rescissione. Nel frattempo è stato raggiunto anche l’accordo (oneroso) con il giocatore argentino: un quinquennale da 6,5 milioni netti a stagione.

Il nome di riserva è quello di Benzema. Il Real ha preso Altintop e lo può perciò liberare. La prossima settimana riprenderà la trattativa, nella quale potrebbe rientrare Lassana Diarra (molto gradito a Conte).

Molto più difficile arrivare a un altro oggetto del desiderio della coppia Agnelli-Marotta. Stiamo parlando di Pastore. Il giocatore è molto richiesto, anche se Milan sembra defilarsi (Galliani, ad rossonero, lo ha definito “un giocattolo costoso”).

Per averlo e vincere le resistenze del numero uno rosanero Zamparini occorrono 40 milioni, un sacco di soldi in tempi di Fair Play Finanziario. Senza contare che, nel caso in cui “El Flaco” dovesse arrivare a Torino, Conte dovrebbe rinunciare al suo 4-4-2 per passare al rombo, ai cui vertici troverebbero posto Pirlo (ormai in dirittura d’arrivo: mancano solo pochi dettagli, come ha spiegato il suo agente Tullio Tinti) e appunto il fuoriclasse argentino.

Oltre alla concorrenza del Milan, la Juve dovrebbe vincere anche quella di Inter e Real Madrid. Tuttavia radiomercato assicura che la sua destinazione sarà però un’altra, cioè il Barcellona.

La Juventus deve puntellare anche una difesa che quest’anno ha fatto acqua. Circola il nome di Rolando del Porto, fresco vincitore della Europa League con Villas-Boas.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni4 settimane fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali1 mese fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi