Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – St. Ant.) Manca solo il crisma dell’ufficialità. Il nuovo allenatore della Juventus sarà Antonio Conte. L’incontro tra le due dirigenze, quella juventina e quella del Siena, si è concluso con una fumata bianca. Nella giornata di lunedì dovrebbe essere messo tutto nero su bianco. Per Conte (nella foto), ex bandiera della Juve, si tratta di un ritorno a Torino. Il tecnico leccese la sua carriera l’ha vissuta quasi tutta con la maglia bianconera appiccicata addosso.

Il dg Marotta ha fretta di risolvere la questione allenatore. Vuole buttarsi a capofitto sul calciomercato. Prima si inizia a costruire l’ossatura della futura squadra e meglio è. C’è da fare una mezza rivoluzione in casa Juve. In attesa del fuoriclasse, il top player in grado di fare la differenza in campo (QUI i particolari), il primo colpo sarà Andrea Pirlo.

Il centrocampista della nazionale di Prandelli giocherà domani sera a Udine l’ ultima partita con la maglia del Milan. Il suo agente, Tullio Tinti, ne parla già come di uno juventino in pectore: “C’è ancora qualche dettaglio da sistemare, ma credo che Andrea Pirlo sia indirizzato alla Juventus. Nel giro di pochi giorni prenderà una decisione definitiva, ma credo proprio che la società bianconera sia la principale candidata”. Anche per lui l’ufficialità del passaggio in bianconero potrebbe scattare lunedì.

In corso Galileo Ferraris si annuncia una settimana caldissima, a conferma dell’urgenza che guida le mosse di Marotta e dei suoi collaboratori. Insieme ad Antonio Conte e Andrea Pirlo potrebbe sbarcare a Torino anche Michele Pazienza. Il forte incontrista del Napoli è in scadenza di contratto con il club partenopeo. La linea mediana della Vecchia Signora uscirà stravolta dal calciomercato, visto che sembrano vicini al passo d’addio anche Momo Sissoko e Alberto Aquilani.

Il primo piace moltissimo al Real Madrid e ad alcuni club della Ligue 1 francese. Per quanto riguarda Aquilani sono stati lasciare scadere i termini per il riscatto. Anche se i dirigenti bianconeri sono pronti a discutere con i Reds la valutazione del giocatore, i16 milioni di euro richiesti dal club inglese sono decisamente troppi secondo Marotta.

La permanenza in maglia bianconera dell’alterno centrocampista romano sembra perciò sempre più in bilico. A ciò si aggiunga che il manager del Liverpool, Dalglish, fa sapere dalla Premier League che: “C’è una concreta possibilità che Alberto torni qui da noi. Lo abbiamo ceduto in prestito e ha fatto molto bene alla Juve. Se dovesse tornare per me sarebbe come un nuovo acquisto. Potrà diventare insieme a Gerrard il fulcro della squadra“. Parole che fanno intravedere con chiarezza le reali intenzioni della dirigenza juventina.

In rapporto alla prevedibile partenza di Aquilani, la Juventus è tornata alla carica con la Fiorentina dei Della Valle per Riccardo Montolivo (ma il centrocampista viola piace anche all’Inter di Moratti). I bianconeri potrebbero essere in pole position: oltre al congruo conguaglio economico, sono in grado di mettere sul piatto del tecnico gigliato Sinisa Mihajlovic anche un giocatore a scelta tra Amauri, Martinez e il promettente Primavera Giandonato.

St. Ant. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film