Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) Il calciomercato dell’Inter si prospetta denso di novità interessanti per le falangi di tifosi nerazzurri, come è stato chiaro fin dall’inizio (QUI i particolari). Ma il presidente Moratti deve decidersi. Si tratta di capire cosa fare degli elementi della vecchia guardia. Quelli che Josè Mourinho è stato bravo a portare tra la sorpresa generale sul tetto d’Europa, ma che sono apparsi spompati sia nelle mani di Benitez che in quelle del suo successore Leonardo. Riconfermare il gruppo storico e puntare su un ristretto numero di innesti mirati (QUI i particolari)? Oppure sfrondare la rosa di tanti campioni in carenza di motivazioni (QUI i particolari)? Mentre si muove con il suo solito dinamismo sul mercato, il presidente sfoglia la margherita. Ma dovrà pur decidersi a scegliere la strada da imboccare.

Moratti vuole Alexis Sanchez. Le idee del presidente nerazzurro su Nino Maravilla sono note. Ieri Moratti le ha ribadite in Lega: “Sanchez è bravo. Stiamo parlando per capire, ma deve ancora dimostrare molto. Ronaldo, Ibrahimovic e gli altri avevano già un tassello in più. E poi il cileno parte con valutazioni che sono le stesse di quei giocatori che avevano vinto tutto. Sanchez è forte ma stiamo guardando anche altre cose”. In parole povere, i 40 milioni pretesi dal patron dell’Udinese Pozzo sono decisamente troppi anche per uno come lui. Moratti si aspetta uno sconto. Pozzo non sembra disposto ad arretrare di un centimetro. Il tempo ci svelerà la soluzione della telenovela.

Via libera per Maicon e Julio Cesar? Molte le offerte per Maicon. Il giocatore brasiliano sembra aver perso motivazioni. Quest’anno ha fornito prestazioni abbastanza mediocri per il suo livello abituale. Per Branca e Moratti il segnale di via libera ci potrebbe stare, di fronte a un’offerta congrua. Anche Julio Cesar ha parecchie richieste. L’Inter potrebbe decidersi a lasciarlo partire. Il club nerazzurro avrebbe in casa la soluzione. Si tratta di  Viviano, in comproprietà con il Bologna. Un portiere in cui il ct Prandelli cerde ciecamente, al punto di averne fatto il titolare della Nazionale quando Buffon era infortunato.

Le sirene della Premier ammaliano Eto’o e Sneijder? Il Manchester United, che domani si gioca a Wembley la Champions con il Barcellona, da tempo è in pressione su Sneijder. Se arriverà l’attesa offerta da 40 milioni Il trequartista olandese lascerà Milano. Anche lui ha fornito prestazioni al di sotto delle attese. Il Manchester City insegue Eto’o. Anche in questo caso, come dire no a un’offerta da 40 milioni che sommata a quella per l’olandese consentirebbe a Branca di rivoluzionare una squadra un po’ depressa? Ovvio che una parte dei soldi sarebbero utilizzati per chiudere il discorso Sanchez.

Riecco Montolivo. Il regista della Fiorentina Riccardo Montolivo ha chiuso con il club viola. Andrea Della Valle minaccia ritorsioni per il mancato prolungamento del ricco contratto che gli era stato proposto di sottoscrivere. Ma davvero lo terrebbe fermo in tribuna per un anno?. La società toscana non ha alcuna intenzione di perdere il giocatore a parametro zero. Il suo valore sarebbe di circa 15 milioni di euro, ma rischia di crollare per il mancato rinnovo. Potrebbe essere preso a una cifra irrisoria.

In dirittura d’arrivo l’argentino Bonega? Vicino al traguardo l’ingaggio di Éver Maximiliano David Banega, giocatore  classe 1988 del Valencia con passaporto comunitario. Moratti avrebbe messo sul piatto 9,5 milioni di euro, per aggiudicarsi il forte centrocampista. La colonia argentina (Zanetti in testa) preme per il suo arrivo.

Sarà Viviano il nuovo portiere titolare? Da definire con il Bologna la posizione del portiere della Nazionale, Viviano. Se Julio Cesar dovesse partire, il numero uno felsineo potrebbe fungere da titolare. Il giocatore è in comproprietà tra Inter e Bologa.  Salvatore Bagni, nuovo consulente tecnico del club felsineo ha chiarito: “La situazione di Viviano non è cambiata, in ventiquattro ore non può cambiare nulla. E’ al 50% con l’Inter, tutto qui. Ci incontreremo con loro e troveremo una soluzione”.

Lui. Bel – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 giorni fa

Nazionale, Serie A e professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

L’estate è torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa....

Nazionale6 giorni fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 settimane fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale3 settimane fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Calciomercato3 settimane fa

Serie A Femminile: il Parma mostra i muscoli e si candida come la sorpresa?

Il Parma inizia come meglio non sarebbe stato possibile la stagione che, in serie A Femminile, segnerà l’esordio del professionismo....

Nazionale4 settimane fa

Il calcio femminile ha bisogno della Nazionale: sosteniamola senza se e senza ma

Il pareggio con l’Islanda, che avrebbe anche potuto diventare una vittoria, riapre il cuore dei tifosi alla speranza. Uso la...

Nazionale4 settimane fa

Il calcio femminile, la Nazionale e l’Islanda: una questione di passione e di rispetto

Stasera la Nazionale femminile guidata dalla ct Milena Bertolini è chiamata a un esame di riparazione, dopo la pesante sconfitta...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi