Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) Il Milan è sul mercato per assicurarsi una mezzala sinistra che si vorrebbe fosse Hamsik (QUI i particolari), forse un trequartista (QUI i particolari) e un vice Ibrahimovic.

L’ad rossonero, Adriano Galliani, deve fare i conti con il bilancio (sotto la lente di ingrandimento del Fair Play Finanziario della Uefa di Platini). Il tesoretto di cui dispone il plenipotenziario milanista è abbastanza cospicuo: 10 milioni in arrivo dalla Roma (riscatto di Borriello), 6 dal Real Saragozza (saldo per Ricardo Oliveira) e, soprattutto, gran parte dell’investimento (25 milioni) accantonato per arrivare a un obiettivo che si è perso per strada (Ganso).

La finale di Champions tra Barcellona e Manchester United ha concentrato la crema del calcio italiano in quel di Londra (QUI i particolari sui sondaggi effettuati dalla Juventus). Per il Milan c’erano Galliani e Allegri (il tecnico ha fatto parte della commissione che ha premiato il blaugrana Messi come miglior giocatore della finale).

Una buona occasione per valutare le offerte della Premier League inglese, anche se non sono certo a buon mercato, nei ruoli carenti della rosa rossonera. L’attenzione si è concentrato su quattro club della capitale inglese, Vediamo quali e per avviare quali possibili trattative.

Arsenal. Il sogno del Milan resta lo spagnolo Fabregas. Il giocatore catalano ha un costo proibitivo (45-50 milioni di euro). Ammesso che l’Arsenal decidesse di privarsene ci sarebbe da ingaggiare una battaglia con il Barcellona, propenso a riportare a casa il “figliol prodigo” prodotto della inesauribile “cantera” blaugrana (QUI i particolari). Un sondaggio destinato verisimilmente a rimanere tale, quello compiuto per portare al Milan il geniale talento iberico.

Tottenham. L’interesse di Galliani per Sandro e Van der Vaart è noto. Il 22enne mediano brasiliano Sandro è da tempo nel mirino rossonero (costa 20 milioni). Il feeling risale agli ottavi di finale di Champions, quando gli Spurs fecero fuori ilo Milan. Il grosso ostacolo è che difficilmente potrà diventare comunitario in tempi brevi. Più abbordabile la pista che porta a Van Der Vaart. L’olandese è un giocatore completo, esperto e duttile. Tutte qualità ben viste in casa rossonera. Inoltre il suo costo è più bassso di un paio di milioni rispetto a quello del giovane Sandro. Può giocare sia da mediano che da centrocampista avanzato (un po’ come Seedorf e Boateng). Un’alternativa valida potrebbe essere in Italia l’udinese Asamoah e nella Bundesliga Schweinsteiger (che però costa il doppio, quasi 40 milioni).

Chelsea. Nel Chelsea gioca Drogba. L’attaccante ivoriano ha l’handicap dell’età (34 anni), ma è un attaccante ancora con i fiocchi. Potrebbe funzionare bene da vice Ibrahimovic. Il suo contratto scade del 2012 e difficilmente sarà rinnovato. Un’opzione aperta.

West Ham. Il West Ham annovera tra le sue file un altro possibile vice Ibrahimovic, su cui si appunta l’interesse di Galliani e Allegri. Si tratta di Demba Ba. Il giocatore è più giovane di Drogba , ha 26 anni e come il suo collega versante Chelsea dovrebbe avere un costo accessibile.

Lui. Bel – www.calciopress.net

 

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film