Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) L’Inter si porta a casa la Coppa Italia nella meravigliosa serata di calcio vissuta all’Olimpico di Roma, al termine della intensa sfida con il Palermo seguito da oltre 40mila tifosi rosanero (QUI i particolari). Il club nerazzurro di Leonardo (nella foto) archivia nel migliore dei modi possibili una stagione che resta comunque opaca.

Il presidente Moratti si butta a capofitto sul calciomercato. Le cifre girano a livelli iperbolici. Gli ingaggi sono quasi sempre proibitivi. Eppure c’è da fare seriamente i conti con il Fair Play Finanziario (QUI i particolari), anche se nessuno lo vuole per ora ammettere. Occorrono serenità e saldezza di nervi per muoversi su un terreno molto più minato di quanto sembri. E’ il momento di fare scelte importanti in chiave futura e in dimensione europea. Vediamo quali.

Chi resta dei magnifici cinque? “Sono forti, sono dei campioni e conviene tenerseli”, parola di Moratti. Il presidente si riferisce a Eto’o, Sneijder, Julio Cesar, Maicon e Milito. Davvero li ritroveremo tutti e cinque in maglia nerazzurra? Sembra decisamente improbabile. L’unico davvero certo di rimanere, a meno di offerte irrinunciabili, è al momento Eto’o. In porta la conferma di Julio Cesar resta un punto interrogativo. E’ noto l’interessamento della Roma nei suoi confronti: il club capitolino deve cambiare i suoi tre portieri che non hanno convinto. Inoltre l’estremo difensore  brasiliano è inseguito dalle sirene inglesi. In Premier League le due squadre di Manchester (United e City) sono pronte a ingaggiare un duello per assicurarsene le prestazioni. Moratti vorrebbe tenerlo, ma intanto si  cautela cercando di assicurarsi al più presto dal Bologna il cartellino di Viviano. La risoluzione della comproprietà assicurerebbe al club nerazzurro il portiere della nazionale di Prandelli, un titolare su cui contare. L’indiziato numero uno per lasciare l’Inter è probabilmente Maicon. Il suo procuratore ha detto che ” resta un pallino di Mourinho e il Real Madrid sta preparando una nuova offerta”. Poche le speranze di rivederlo in Italia il prossimo anno. L’estate scorsa il Real offrì 23 milioni (contro 30) e l’affare saltò. Oggi, per una cifra sui 23-24 milioni, si può fare. Nessuna certezza anche per la permanenza di Snejider. Anche sull’olandese ci sono pressioni dalla ricca Premier: la proposta di Ferguson di uno scambio con Nani potrebbe offuscare le certezze di Moratti. Infine Milito. La sua stagione è stata deludente. Non basta certo a riscattarla il gol del 3-1 segnato al Palermo nel finale di partita. La sua partenza sembra possibile. La destinazione più probabile? Un ritorno al Genoa alla corte di Preziosi.

Chi va e chi rimane della vecchia guardia? In difesa conferma certa per Ranocchia e Nagatomo (sarà riscattato dal Cesena per 6 milioni di euro). Qualche intoppo sul prolungamento del contratto di Lucio, che dovrebbe però quasi certamente proseguire l’esperienza in nerazzurro. Anche Chivu resterà a Milano, almeno sulla carta. La conferma arriva dal suo procuratore: “Christian ha ancora un anno di contratto e non vedo nessun tipo di problema per lui”. A centrocampo nessun problema per Zanetti, Cambiasso, Stankovic e Thiago Motta. Destinati invece a partire in prestito Mariga e Coutinho, che hanno bisogno di fare esperienza.

Fernando e Montolivo vestiranno il nerazzurro? Per svecchiare la difesa e guardare al futuro, spunta il nome di Fernando del Porto. Ha l’identikit perfetto per l’Inter. Da Oporto nessuna nuova, anche perché la fila alla porta del club lusitano, per assicurarsi il giocatore, si allunga di giorno in giorno. Nella stessa ottica si continua a battere la pista Montolivo. Il capitano viola non vuole rinnovare il contratto con la Fiorentina e Andrea Della Valle potrebbe metterlo sul mercato (per evitare di vederselo soffiare gratis a giugno 2012). Servono circa 15 milioni. Il centrocampista è giovane ed è italiano. Moratti proseguirebbe sulla strada aperta da Ranocchia e Pazzini.

Moratti verso Ilicic? Un altro nome nuovo è quello di Ilicic. La finale di Coppa Italia ha consentito di sondare il terreno per il ventitrenne sloveno, forse in disaccordo con Zamparini per questioni di rinnovi contrattuali. L’Inter avrebbe pronta un’offerta da 12-13 milioni di euro. Ilicic farebbe il paio con francese Castaignos (classe 1992), messo sotto contratto mesi fa dal club nerazzurro.

Lui. Bel – www.calciopress.net

 

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film