Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress-Stefano Cordeschi) La crisi societaria rossonera, la seconda in tre anni, sta volgendo al termine. Le quote societarie, nelle mani della Valore che detiene l’80% delle azioni, stanno passando nelle mani di una cordata di imprenditori, composta da personaggi provenienti dalla Liguria, Lombardia e Toscana. Un preliminare di vendita è già stato posto in essere tra le parti. La questione però non è ancora risolta, in quanto motivi burocratici non permettono di dare la chiusura definitiva del cerchio.

Il socio di minoranza, Giuliano Giuliani, che esercita il diritto di prelazione, sta lavorando da giorni alla ricerca di soluzioni da portare al tavolo delle trattative. A quanto è dato a sapere però, al momento, di concreto l’imprenditore lucchese non avrebbe contromosse da far valere. Ma in questa vicenda c’è un tiranno che minaccia le sorti della Lucchese, si tratta del tempo a disposizione per chiudere le trattative. Il 20 giugno, infatti, scadono molti termini e, quello impellente, risiede nell’iscrizione al prossimo campionato.

I tifosi rossoneri sono in ansia per le sorti della Pantera, che a soli tre anni dal fallimento, si ritrovano a fare i conti con lo spettro della morte definitiva dei propri colori. Si, perché scendere nel marasma dell’Eccellenza, significherebbe morire definitivamente. E per questo motivo i tifosi rossoneri chiedono chiarezza. Lo hanno fatto in questi giorni, lo hanno ribadito ieri, davanti alla sede sociale, chiedendo garanzie ai rappresentanti della cordata interessata all’acquisto della Lucchese. Una cosa è però assodata. I tifosi vogliono restare ancorati stretti a questa categoria. Di Eccellenza non ne vogliono sentire nemmeno parlare, a ragione aggiungiamo noi.

Bisogna quindi tornare agli scenari e a quello che la tavola pone davanti. Da un lato la Valore, pronta a destinare le proprie quote alla cordata di imprenditori. Dall’altra Giuliani alla ricerca di nuove soluzioni. Nel mezzo, la possibilità di Giuliano Giuliani di accettare la proposta fatta, o viceversa di cessare la propria opera all’interno della Lucchese, mettendo in vendita il proprio 20%. Questa in definitiva la dinamica che anima la bilancia che, al momento, pare avere maggiore peso dalla parte dei nuovi acquirenti. C’è da scongiurare assolutamente, il rischio derivante da questo tira e molla, che potrebbe portare le parti ad una non decisione, esiziale per i colori rossoneri, visti i tempi ristretti per l’operazione. In definitiva c’è bisogno di prendere decisioni e di farlo in fretta. Il tempo stringe e i tifosi sono preoccupati.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film