Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress-Luigi Spatalino) Il Padova si aggiudica la partita con il Varese con il risultato finale di 1-0. La squadra di Dal Canto può contare su due risultati utili nel ritorno con i biancorossi di Sannino. A Varese sarà obbligatorio uscire imbattuti dalla sfida in programma domenica. Queste le dichiarazioni del dopogara dei protagonisti.

SANNINO (All. Varese)  Il primo a presentarsi in sala stampa all’ “Euganeo” è Beppe Sannino, allenatore del Varese, con un volto provato, ma ottimista sulla sua squadra per il ritorno della semifinale play-off. Il tecnico varesino ammette sinceramente: “Sono sereno e convinto di aver fatto un ottima partita contro una gran squadra come il Padova. Siamo stati bravi nel primo tempo a bloccarli, ma anche nella ripresa ho visto un Varese sciolto dopo il gol subito su rigore.” Il coach lombardo rincara la dose: “Non ho nulla da recriminare come episodi in campo e faccio i complimenti agli arbitri per questa stagione, dove sono riusciti a farci lavorare con poche espulsioni dalla panchina.” Sannino conta, però, sul ritorno a Varese: “Ci rimane un’altra partita in casa, anche se purtroppo abbiamo un paio di infortuni da valutare (n.d.r. Carrozza e Pesoli). Abbiamo bisogno di recuperare un gol con il supporto dei nostri tifosi, ma siamo consapevoli di potercela fare.” Il mister varesino conclude con una vena polemica: “Ho sempre considerato il Padova come la terza-quarta squadra del campionato, mentre noi siamo gli intrusi in questi play-off.

CAMISA (Varese) Il difensore del Varese, Alessandro Camisa, dichiara fiducioso: “E’ stato importante non subire il secondo gol in contropiede, dopo che ci eravamo sbilanciati per pareggiare la partita. Ora aspettiamo domenica prossima per rimontare questo gol subito fuori casa.” Il centrale lombardo ammette: “Il Padova ha spinto tanto, perchè giocava in casa. Abbiamo subito qualche ripartenza di troppo nel primo tempo e nella ripresa abbiamo subito preso il gol su rigore. Credo, inoltre, sull’apporto del nostro pubblico nel ritorno.”

DAL CANTO (All. Padova) Dal Canto conclude con ottimismo: “Adesso andiamo a Varese per non perdere con il pari a nostro vantaggio, ma dobbiamo segnare un gol per essere più sicuri. Se loro faranno la partita, noi dovremo sfruttare il contropiede per colpirli. Mi sento comunque sereno e non si possono fare pronostici per la gara di ritorno.”

CESTARO (Padova) Laconico il presidente Cestaro: “Abbiamo vinto una bella partita e ora dobbiamo andare a Varese per vincere, nonostante senza fare calcoli per il pareggio che ci va bene.”

ITALIANO (Padova) Di poche parole anche il capitano del Padova, Vincenzo Italiano: “A Varese dovremo fare una gara da protagonisti con l’obiettivo primario di non perdere. Peccato che oggi non abbiamo segnato la seconda rete.”

LEGATI (Padova) Combattivo il giudizio di Elia Legati, difensore del Padova: “Ora ci aspetta un’altra battaglia a Varese con pochi giorni per recuperare. Abbiamo fatto fatica in difesa per la prestanza fisica e la velocità dei loro attaccanti, come Ebagua e Neto Pereira, ma alla fine ce l’abbiamo fatta senza particolari problemi. Loro hanno colpito solo una traversa. Non parlo del comportamento tenuto dai nostri avversari, in particolare di Zappino e Sannino, perchè sono cose incomprensibili.

Luigi Spatalino – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film