Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) L’Inter si muove con dinamismo alla ricerca di soluzioni all’altezza di una dimensione europea. Bisogna scucire lo scudetto dalla maglie del Milan e risalire il terreno perso in Champions. Moratti si è proiettato sul calciomercato alla ricerca di soluzioni compatibili. Va in questo senso la scelta di portare a casa il talento cileno Alexis Sanchez. Un’idea che lo ha messo in rotta di collisione con la Juventus di Andrea Agnelli (QUI i particolari). Si tratta di capire se il club nerazzurro è in grado di offrire all’Udinese di Pozzo contropartite tecniche superiori a quelle della Juve (QUI i particolari). Ma l’attivismo dei Moratti va ben oltre. E’ di oggi la notizia che il presidente nerazzurro avrebbe in testa di ricostruire a Milano, versante Inter, l’accoppiata Leonardo (nella foto)-Kakà. Anche in questo caso le contropartite non mancano. Sarebbero anche gradite a Mourinho e al Real Madrid.

Sanchez a tutti i costi. Il “Nino Maravilla” è diventato l’obiettivo numero uno di Moratti. L’offerta dell’Inter all’Udinese per strappare Sanchez alla Juve sembrerebbe, sulla carta, di quelle che non si possono rifiutare. Stiamo parlando di 18 milioni di euro in contanti, ai quali si andrebbero ad aggiungere nomi di tutto rispetto. Si tratta di Ramirez (ora al Bologna), Santon e Mariga. Un tris di giocatori che consentirebbe a Guidolin di avere alternative in tutti i reparti. Seguiremo attentamente gli sviluppi della questione.

Spunta l’ipotesi Kakà. Solo un paio di giorni fa lo Special One ha giudicato Kakà incedibile. In realtà l’affare sarebbe possibile. Ricordiamo che il brasiliano fu ceduto dal Milan al Real per 68 milioni di euro. La sua valutazione è crollata (si fa per dire) a 40 milioni. L’affare si può chiudere offrendo ai blancos Maicon e 20 milioni a conguaglio. Ancor meglio andrebbero le cose se Moratti fosse disposto a offrire come contropartita tecnica l’olandese Sneijder. Il giocatore è nelle grazie di Mourinho, ma il suo valore è lievitato a 35 milioni: Sulle sue piste ci cono vari club disposti a sborsare la rispettabile cifra. Almeno tre sono della Premier League inglese (Manchester City e United, oltre al Chelsea). Anche qui non resta che stare a vedere.

Serve un attaccante. All’Inter occorre un attaccante esterno che permetta a Eto’o di giocare in posizione accentrate. Nonostante Pazzini e Milito (che potrebbe anche non rimanere) Moratti esplora soluzioni valide per il reparto avanzato. L’Inter avrebbe messo gli occhi anche su Pepito Rossi. Anche in questo caso si aprirebbe un nuovo duello con la Juventus, se il Barcellona darà spazio alle due italiane (QUI i particolari).

Altre piste calde. Detto che dovrebbero essere in arrivo Criscito (Genoa ) e Poli (Sampdoria), prosegue la ricerca di talenti nostrani nell’ottica di quella italianizzazione del club che è diventato uno degli obiettivi prioritari di Moratti (QUI i particolari). Va letta in questo senso l’offerta a Lotito di 6 milioni di euro per avere dalla Lazio Mauri. Come pure i tentativi in corso di portare a Milano Montolivo e Palombo. Quest’ultimo sembra però intenzionato a restare con la Doria anche in serie B (QUI i particolari). 

Lui. Bel. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film