Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Il Piacenza dà l’addio alla serie B (nella foto: lo stadio Garilli). Il pareggio sul campo dell’AlbinoLeffe di mister Mondonico (2-2 il risultato finale) non lo salva dopo dalla retrocessione in Prima Divisione di Lega Pro. Un evento che non accadeva da venti anni

In concomitanza con la discesa in terza serie arriva anche la decisione della famiglia Garilli di abbandonare la guida del club e di non iscriverlo alla categoria inferiore. Il presidente Fabrizio Garilli avrebbe deciso di mettere la squadra in vendita e trovare qualcuno disposto a subentrare all’attuale proprietà. Ricordiamo che il 30 giugno è termine ultimo per l’iscrizione ai campionati professionistici.

Questa la dichiarazione del dirigente biancorosso riportata dal sito web piacenza24.eu: “Da 20 anni siamo tra le 11 società a non essere state retrocesse in serie C. Per fare questo abbiamo profuso oltre 100 milioni di euro nel Piacenza Calcio. Abbiamo creduto in un calcio pulito e lo abbiamo dimostrato anche attraverso messaggi chiari e tangibili. Siamo stati la prima squadra ad avere come sponsor ufficiale l’Unicef, abbiamo proposto uno stadio privo di barriere, siamo stati la squadra più giovane del campionato, ci siamo sempre comportati nel rispetto delle leggi sportive, evitando di fomentare polemiche anche quando forse ne avremmo avuto diritto. Quanto sta accadendo contrasta con la mia mentalità e con quella dei miei collaboratori e dell’attuale Piacenza Calcio. Per questi motivi rendo noto alle istituzioni, ai tifosi, e ai piacentini tutti che oggi non mi sento di iscrivere la squadra alla categoria inferiore di Lega Pro. Poiché mi rendo conto che tale decisione potrebbe comportare un grave pregiudizio per lo sport piacentino e considerato che in questi ultimi tempi leggo ripetutamente che ci sarebbero imprenditori locali interessati alla squadra, che ancora non ho avuto il piacere di conoscere, invito chi fosse realmente interessato, a manifestare subito e apertamente le proprie intenzioni, poiché in questo momento il termine ultimo per l’iscrizione al campionato 2011-2012 è il 30 giugno 2011. A tale fine ricordo che mio padre comprò la società senza esperienza alcuna nel mondo del calcio in tre giorni”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film