Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Sa. Mig.) Il calcio italiano è sempre più avvitato su se stesso. La situazione di stallo non accenna a risolversi. I problemi si accavallano, senza trovare sbocco. A conferma della complessità della situazione è stato convocato un duplice Consiglio Federale. Le componenti del sistema si troveranno in assise il 28 giugno e il 5 luglio, per trovare alcune vie d’uscita ai problemi che incombono.

Il presidente della Federcalcio, Giancarlo Abete (nella foto), ha commentato in conferenza stampa i risultati dell’Assemblea statutaria riunita per discutere le proposte conclusive della Commissione coordinata da Carlo Tavecchio (presidente della Lega Nazionale Dilettanti e vice-presidente federale): “E’ stata un’assemblea in linea con le previsioni. Tenuto conto della complessità del momento e dei rapporti, sono soddisfatto degli esiti dell’Assemblea e della presenza partecipata da parte della Lega di A. Devo ringraziare in particolare la Commissione di lavoro e il presidente Tavecchio che si sono adoperati in questi mesi allo studio di questo progetto”.

Il numero uno della Figc ha analizzato i vari punti: “C’è l’area relativa al recepimento dei principi fondamentali del Coni che ha avuto il massimo livello di consenso. Poi un’area politica collegata al diritto di veto e un’altra significativa di modifiche condivise su organi di giustizia sportiva e Covisoc”.

Sul diritto di veto, Abete ha spiegato: “Per quanto riguarda la questione del diritto di veto delle componenti all’interno del consiglio federale, non incluso fra le possibili modifiche, rimane la forte intenzione di modificarlo a breve tempo, anche per la chiarezza lapalissiana degli scenari, perchè non esiste nemmeno nei sistemi dittatoriali. Sulla nomina dei vicepresidenti e sul comitato di presidenza non c’è stato il consenso di tutte le componenti, ma la modifica degli articoli 24 e 25 è ininfluente perchè di fatto il risultato è stato comunque ottenuto con la modifica del precedente comma”.

La situazione è complessa, al punto tale che saranno convocati due Consigli Federali in stretta sequenza: “Faremo due consigli federali: il 28 giugno parleremo della riforma dei campionati, il 5 luglio metteremo all’ordine del giorno tutto il pacchetto relativo ai vivai e agli extracomunitari. Ne ho già parlato con il presidente Beretta”.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film