Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) Oggi la Juventus ha ufficializzato l’arrivo di Stephan Lichtsteiner. Il difensore è stato ingaggiato dalla Lazio, al termine di una lunga trattativa con il presidente Lotito, per 10 milioni di euro. Il nazionale svizzero ha firmato un quadriennale. In ordine di tempo, si tratta del quarto acquisto da inizio stagione. Segue a quelli di Pirlo, Ziegler e Pazienza (arrivati a parametro zero).

I tifosi sono però in fervida attesa del top player promesso dal presidente Andrea Agnelli. Beppe Marotta (nella foto), ad bianconero, li rassicura. Il club sta lavorando per mettere a disposizione di Antonio Conte, sempre più entusiasta dell’avventura bianconera (QUI i particolari), una rosa all’altezza. Non sta certo cincischiando come alcuni sostengono: “Abbiamo i soldi per fare un buon mercato e costruire una bella Juve. I tifosi abbiano fiducia. I soldi vogliamo spenderli bene. Il tergiversare non è sinonimo di insicurezza, semmai è strategia. Bisogna inserirsi al momento giusto”.

Fondamentale disboscare una rosa che si è fatta pletorica:  “Non c’è una scadenza. Abbiamo le idee chiare. Bisogna, però, tenere conto che alcuni obiettivi sono legati all’esodo di altri nostri giocatori. A centrocampo, ad esempio, per il momento siamo parecchi. Magari qualcosa succederà prima del ritiro”.

La prima esigenza della Juventus è “tornare a vincere per innescare un circolo virtuoso”, dice Marotta. Che torna sulla questione Aguero. Sull’attaccante dell’Atletico preme il City (QUI i particolari) e non solo (c’è anche il Chelsea sul Kun).

Il dirigente juventino spiega: “Se il giocatore non arriverà sarà solo in virtù di un’altra offerta economica al di fuori dalla nostra portata”. Se non sarà lui, ci sarà un altro assolutamente alla sua altezza: “Si prenderemo un top-player. Abbiamo pensato di destinare buona parte del budget a un giocatore. Sanchez (dato per sicuro al Barcellona, ndr) sarebbe quello che, oltre ad Aguero, meglio si sposa con le idee tattiche di Conte. Vedremo”. Per lo stesso motivo il fuoriclasse atteso non sarà Pastore: come precisa Marotta “avrebbe controindicazioni di ordine tattico”.

L’uomo mercato della Juve non nasconde il forte interesse per il giallorosso Mirko Vucinic: “Non ho problemi a dire che il montenegrino ci piace, ma è un giocatore della Roma e direttamente con i giallorossi non abbiamo ancora parlato. Prima vogliamo capire quanti giocatori dell’attuale rosa troveranno collocazione altrove. Vucinic è un giocatore interessante ma per il quale non siamo disposti a fare sacricifici economici rilevanti”.

La Vecchia Signora è rimasta scottata dalla vicenda Inler. A centrocampo la scelta, dopo che l’ingaggio del centrocampista dell’Udinese sembra definitivamente saltato, si dovrebbe restringere a uno tra Diarra e Vidal.

Sempre Marotta chiarisce. “Sono alla pari per ora, però una valutazione va fatta. Per Vidal la Juve rappresenta un obiettivo da raggiungere. Le sue motivazioni sono sicuramente superiori rispetto a quelle di Diarra. Il francese giocando nel Real è più smaliziato e qualcosa ha già assaporato. Vidal invece ha grande fame di vittorie Speriamo di riuscire a prendere uno dei due”.

L’ad ha parlato anche del futuro di Marchisio: “L’allenatore intende valorizzarlo al meglio. Conte lo apprezza molto. Poi, ovvio, le situazioni nel mondo del calcio cambiano in continuazione. Non vale soltanto per Marchisio ma per tutti i giocatori della rosa. Per Claudio non parlerei di problemi, ma di logiche analisi”.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film