Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress-Redazioneweb) Per Salernitana e Lucchese è il giorno più lungo. Due piazze storiche, tifoserie importanti e tantissimi anni di storia calcistica, restano col fiato sospeso per il proprio destino appeso ad un filo. Anzi, più che altro, legato a degli incontri che potrebbero essere risolutivi, oppure affossare definitivamente le ambizioni di entrambe le società. Dalla giornata odierna, si attendono molto le relative tifoserie che, in caso di fumata nera, vedrebbero i propri colori lasciare mestamente il calcio professionistico.

LOMBARDI – CESARANO: L’incontro c’è stato, ieri pomeriggio negli uffici di Cesarano, con le parti che hanno discusso a lungo sul possibile passaggio societario. La tanto attesa fumata bianca non ha preso corpo, sebbene si siano percepiti segni tendenzialmente positivi. C’è anche però chi vede nel rinvio di ventiquattro ore, alle possibili decisioni del nuovo acquirente, una sorta di indecisione fondamentale, verso un totale disimpegno. Fatto sta che la Salernitana è ad un bivio, e tutti sono aggrappati ai colloqui tra Lombardi e Cesarano, rigettando al mittente le dichiarazioni recenti del Sindaco De Luca, che avrebbe visto di buon occhio un fallimento, con ripartenza dalla Serie D con una proprietà priva di debiti. Non ci stanno i tifosi granata ad avvallare la tesi del primo cittadino. Tutti vogliono una Salernitana tra i professionisti. La palla quindi passa a Lombardi e Cesarano, con quest’ultimo che dovrebbe accaparrarsi il 70/80 per cento delle quote, con Lombardi che resterebbe all’interno del sodalizio con un 20 per cento di quote circa.

NICE E GIULIANI, TUTTI DAL SINDACO: Si vivrà oggi l’ultimo atto di una situazione a dir poco grottesca. A differenza della situazione presente a Salerno, la situazione debitoria del club rossonero appare assai più irrisoria, e per un certo senso è quasi incomprensibile come la “Pantera” non sia riuscita ad iscriversi in maniera totale al prossimo campionato di Prima Divisione. La situazione ingarbugliata, venutasi a creare, dopo il passaggio della maggioranza delle quote tra la Valore spa e la Nice srl, annessa ai tentativi andati a vuoto da parte di Giuliano Giuliani, ha portato la Lucchese ad un passo dal tornare, dopo soli tre anni dall’ultimo fallimento, fuori dal calcio che conta. Solo l’impegno e la passione di alcuni tifosi, spalleggiati da Gabriele Giuliani, ha fatto si che la società rossonera, possa, oggi, essere al tavolo delle trattative. A quanto è dato a sapere, la Nice srl dovrebbe lasciare sul tavolo le quote acquisite, mettendole a disposizione di Giuliani e del Sindaco. L’interesse di un imprenditore del nord, ad investire sul progetto rossonero, potrebbe fare il resto. Insomma, una giornata fondamentale, a cui tutti i tifosi della Pantera restano saldamente attaccati.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film