Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – St. Ant.)  La Roma sconfitta all’Olimpico (nella foto) con il Cagliari nell’esordio in campionato, non è un quello che si dice un buon inizio per i tifosi.

Luis Enrique chiede tempo, ma lui stesso non sa dire quanto ne servirà. I vertici del club rgiallorosso confermano il pieno sostegno all’allenatore: “Lo spagnolo non si tocca, per noi può perdere tutte le partite ma non succederà”.

La fiducia della squadra fa eco a quella del club. Lo stesso Totti, tra i più continui anche ieri, nonostante le baruffe estive con l’ex allenatore blaugrana ha sposato l’idea di un calcio innovativo e si è messo al servizio della squadra. Adesso gioca venti metri indietro rispetto alla posizione da centravanti su cui aveva puntato per primo Spalletti. Anche lui ha una certezza: “Questo programma sportivo richiede tempo”.

Anche De Rossi elogia Luis Enrique, nonostante l’inizio difficile: “Leale, innovativo. Un tecnico giovane con una mentalità nuova per la Roma ed anche per il calcio italiano. Predilige il possesso palla e il gioco offensivo. Una persona leale perché si è sempre comportato lealmente con noi, a partire da noi ‘senatori’, fino ai più giovani. Dice le cose in faccia e lo apprezzo anche per questo”.

Certo i risultati non arrivano. Si continuano a prendere gol da illustri sconosciuti, come lo slovacco Stepanovsky o il debuttante cagliaritano El Kabir. Il fatto è che Luis Enrique ha avuto a disposizione la Roma al completo soltanto per tre allenamenti. La squadra e i tifosi vanno dietro al pifferaio magico, ma tutti sanno che servirebbe come il pane una vittoria, anche giocando male.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film