Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Il caso Sion è una spada di Damocle che pende pericolosamente sul regolare svolgimento della seconda Coppa europea. Giovedì 3 novembre si gioca il quarto turno della Fase a Gironi, ma la questione è ben lungi dalla conclusione.

Con una nota diffusa dal sito web la Uefa (nella foto, la sede di Nyon vicino Ginevra) rende noto, dopo aver consultato i club inseriti nel Gruppo I di Europa League, di aver invitatato l’FC Sion a esprimere il suo punto di vista in merito all’impatto che il reintegro del club in UEFA Europa League potrebbe avere, in particolare riguardo al calendario di gara.

Come già annunciato, la UEFA sta proseguendo le consultazioni con i club che potrebbero essere coinvolti dal reintegro dell’FC Sion da parte del Tribunale per gli Arbitrati Sportivi (TAS).

La UEFA ha pertanto invitato la dirigenza dell’FC Sion a prendere in esame le varie possibilità.

Se il TAS si pronuncerà a favore dell’FC Sion in merito alla disputa fra la UEFA e il club elvetico, il calendario della UEFA Europa League dovrà essere modificato. Il TAS ascolterà entrambe le parti il 24 novembre.

In caso di assenso da parte dell’FC Sion, la consultazione con la UEFA si svolgerà la prossima settimana.

Redazioneweb – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film