Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress-Redazioneweb) La Sampdoria, accolta in malo modo all’aeroporto di Genova da alcuni tifosi delusi dalla sconfitta di Nocera, sta ancora pensando al brutto momento passato allo scalo ligure. Il fitto lancio di uova è stato il preludio a qualcosa di più grave e spiacevole. Il più bersagliato dalle offese e dalle ire dei supporter blucerchiati è stato il tecnico Atzori. Ma il malcapitato di turno è stato in assoluto il difensore cavese della Samp, Andrea Rispoli, che dal parapiglia, ha ricevuto un colpo che gli ha fatto perdere un dente.

Sull’episodio sta indagando la Digos del capoluogo ligure. Da una prima analisi sarebbero confermate le violenze subite da Rispoli, ma anche da Laczko. Ipotesi investigative, queste, che potrebbero essere confermate dalle riprese delle telecamere a circuito chiuso del Cristoforo Colombo. L’aggressione ai giocatori sarebbe avvenuta subito dopo il lancio di uova e ortaggi verso la truppa blucerchiata.

Intanto la società prende le distanze dai propri tifosi, dichiarando ingiustificabile un’azione così violenta. Con un comunicato sul sito ufficiale, la dirigenza stigmatizza in maniera netta quanto avvenuto. “La tifoseria blucerchiata, da sempre, si è contraddistinta per il fortissimo attaccamento ai colori e per il rispetto di tutte le componenti – dice ancora la società -. Comprendiamo la frustrazione e il senso di impotenza dei nostri tifosi già duramente provati dai risultati sportivi della scorsa stagione, ma chiediamo a tutti di manifestare il proprio legittimo dissenso senza che questo trascenda in atti violenti”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film