Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress –  Redazioneweb) La polizia sta indagando alla ricerca degli autori del coro indirizzato a Livorno contro Piermario Morosini, il giocatore morto d’infarto all’Adriatico di Pescara nello scorso mese di aprile. Finora sarebbero stati individuati una ventina di pseudo-tifosi dell’Hellas Verona che hanno fatto il saluto romano.

La società gialloblù si era immediatamente dissociata dall’episodio con un comunicato ufficiale diffuso subito dopo la partita Livorno-Hellas Verona giocata al Picchi (QUI la nota stampa integrale).

Anche il sindaco di Verona, Flavio Tosi, è intervenuto sull’episodio attraverso una nota scritta in cui annuncia che la Giunta si costituirà parte civile contro il gruppo di tifosi veronesi resosi protagonisti degli insulti.

Come si legge nelle nota del primo cittadino scaligero “da tifoso dell’Hellas, anch’io vado in Curva coi ‘butei’. Capisco che alla partita ci possano essere gli sfottò ed anche insulti ‘da stadio’, che fanno parte del clima. Ma è assolutamente inammissibile l’offesa personale”.

“E’ soprattutto inammissibile”, prosegue la nota, “quando si tratta della memoria di un bravissimo ragazzo, tra l’altro particolarmente colpito da tristissime vicende famigliari. Quei quattro stupidi ignoranti che hanno compiuto quel gesto esecrabile, hanno infangato la numerosissima e corretta tifoseria del Verona; dovrebbero provare a pensare a come si saranno sentiti i congiunti del povero Piermario Morosini”.

Conclude la nota: “Per questo, se verranno individuati e perseguiti, la Giunta Comunale, a nome della Città, si costituirà parte civile nei loro confronti e devolverà in opere benefiche l’eventuale risarcimento”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film