Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Mario Macalli 3Il presidente della Prima Divisione Unica di Lega Pro, Mario Macalli (nella foto), è stato rinviato a giudizio dalla Procura Federale davanti al Tribunale Federale Nazionale (TFN). Il deferimento attiene al noto caso Pergocrema (QUI tutti i particolari).

Giovedì 9 aprile il caso sarà dibattuto dalla commissione giudicante presieduta dall’avvocato Artico, in una seduta che si preannuncia assai combattuta.

Considerata la natura delle (pesanti) contestazioni, per le quali Macalli è stato peraltro prosciolto dalla giustizia ordinaria con formula ampia e che dunque attengono alla mera sfera etica dei comportamenti (art. 1 bis del codice di giustizia sportiva), è del tutto verisimile che il superprocuratore Palazzi sia orientato a chiedere una condanna esemplare.

Ammesso, e non concesso, che il TFN opti per il riconoscimento delle accuse mosse al numero uno della Lega Pro – che ricopre la carica da ben 18 anni – Macalli potrebbe essere costretto a dimettersi  e ad abbandonare nel contempo anche la poltrona di vicepresidente della Figc.

Si aprirebbe, in tal caso, un doppio vuoto di potere con implicazioni non indifferenti per la Figc di Carlo Tavecchio.

Per questa e per molte altre ragioni – tra le più rilevanti citiamo l’attuale debolezza della governance di Lega Pro determinata dalle forti contestazioni di un nucleo duro di società, il sostanziale insuccesso della riforma della terza serie con molti club che passano senza soluzione di continuità da un deferimento a una penalizzazione (“Covisoc, in Lega Pro arriva il 13° deferimento“), la necessità di una rifondazione della categoria (“Un format a 40 per salvare la Lega Pro?“) – c’è grande attesa tra gli addetti ai lavori, e non solo, per le decisioni che saranno assunte dal TFN.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film