Connect with us
Sergio Mutolo

Pubblicato

il

Novara_Milan La partita Milan-Novara, valida per la Tim Cup, si è giocata a San Siro il 13 gennaio 2010. Una data da ricordare. I tifosi al seguito della squadra piemontese erano diecimila. Una grande manifestazione di sostegno alle maglie. Un meraviglioso spot per il calcio. La prova provata che questo sport è un fenomeno sociale e rimane, nonostante tutto, quello più amato dagli italiani.  

Si sono messi in marcia da Novara città , ma un po’ da tutta la provincia. Dal Verbano, dal Cusio, dall’Ossola. Alcuni negozi hanno deciso la chiusura pomeridiana. Il liceo scientifico Antonelli è rimasto chiuso nel pomeriggio. Da lì sono partiti  addirittura dieci torpedoni, grazie anche al contributo della Banca Popolare di Novara.  

Mercoledì 13 gennaio, una colonna di pulmann e di auto ha invaso Milano. Direzione San Siro. Lo stadio dove era in programma la partita di Tim Cup tra il Milan e il Novara, capolista imbattuta del girone A di Prima Divisione della Lega Pro (la vecchia C1, tanto per capirsi).  

Come ha raccontato commosso il presidente del club piemontese, Accornero, “alcuni giuristi si sono presentati con la toga azzurra”. E il tecnico del Milan, Leonardo, ha dovuto ammettere di “aver giocato fuori casa”, non senza sottolineare che è stata scritta “una pagina importante nel film della storia del Novara”.

Ci fermiamo qui, perchè gli aneddoti e le vicende da raccontare sarebbero tanti. Si è trattato di una mobilitazione generale, legata a un evento speciale. I tifosi azzurri sono arrivati in quasi 10mila, a questo appuntamento storico. Hanno fatto sentire il loro sostegno in modo intenso, soverchiando in certi momenti della gara quello degli antagonisti rossoneri. La loro squadra ha sfiorato il sogno.  

L’importante era esserci, a questa partita di calcio. La partecipazione dei novaresi è stata così calda, e in certo modo (quasi)  inattesa, da aver sorpreso e meravigliato addetti ai lavori con il pelo sullo stomaco. Una grande festa di sport. Uno spot incredibile per il calcio nazionale che, in questi tempi opachi, sembra ogni volta prossimo ad andare alla deriva. 

Chi avesse ancora dubbi sul ruolo sociale del calcio in Italia, e sul cordone ombelicale che lega le città alle maglie che ne portano in campo i colori, è servito. La lezione che arriva dagli splendidi tifosi del Novara spiega e testimonia – meglio di mille tavole rotonde – le ragioni dell’amore per uno sport che resta, nonostante tutto, quello più amato dagli italiani. 

Sergio Mutolo www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film