Connect with us
Sergio Mutolo

Pubblicato

il

Calciopress_Archivio______05 In testa rallentano l’’imbattuto Novara (46), che resta comunque saldamente al comando, e la Cremonese (41). Si fa sotto l’Arezzo, che raggiunge il  Varese a quota 37 (ma ha una partita in meno).  Chiude la griglia virtuale dei playoff il Benevento (36). In coda Paganese (15) sempre ultima. Guida la classifica marcatori Le Noci (Pergocrema) con 13 reti, seguito da Motta (Novara) con 12. 

Il Novara (46), dopo la sbornia di San Siro in Tim Cup contro il Milan, torna con i piedi per terra e deve fare i conti con il difficile mondo della terza serie nazionale. Incappa in un pareggio con il Como che ne frena la corsa, anche se gli azzurri restano saldamente in testa, proprio nel giorno in cui si sblocca Ventola. La Cremonese (41), per non essere da meno, si fa bloccare allo Zini da un Sorrento che la dirigenza costiera ha rimesso nelle mani del professor Simonelli.   

Dietro si mette in gran luce l’Arezzo (37), che mister Galderisi sta guidando con grande sapienza dalla panchina. La sudata vittoria nel posticipo con il Varese (37), grazie alla splendida rete di Chianese, consente agli amaranto di appaiare in classifica la squadra di Sannino. Un complesso che non riesce a raccogliere, in trasferta, i grandi risultati che colleziona nelle gare casalinghe (dieci vittorie interne su dieci). Il fatto è che i toscani del presidente Mancini devono ancora recuperare una partita e, con l’organico di cui dispongono, l’ultima parola per la promozione diretta non è ancora detta. Chiude l’area promozione il Benevento (36) con i sanniti che travolgono, nel finale, un Monza che sta incassando davvero molte reti.  

Non demordono Perugia (32) e Lumezzane (31), entrambe vittoriose domenica e ancora in grado di aspirare alla griglia playoff (almeno in termini teorici). Gli umbri ribaltano il risultato con la Pro Patria e si confermano assai tosti al Curi. I lombardi, anche loro reduci dalla Tim Cup con l’Udinese, riescono a fare bottino pieno con il Lecco. Molto bene anche l’Alessandria (29), che passa a tempo quasi scaduto sul campo del Pergocrema e lo inguaia. Il Foligno (24) si posiziona ad una quota di relativa tranquillità, ribatte colpo su colpo in casa della Paganese e conferma di poter aspirare alla salvezza.  

In zona playout si ammassano nove squadre in sei punti. Il terzetto a quota 21 è formato da Figline, Monza e Pro Patria che sono uscite tutte sconfitte dall’ultimo turno e si devono guardare attentamente le spalle. A 20 punti prendono una boccata di ossigeno Como e Viareggio. La squadra di Oscar Brevi blocca al Piola la capolista, mentre i versiliesi battono all’ultimo tuffo nel derby un avversario diretto per la salvezza (ovvero il Figline). Il Lecco (19) è in una pericolosa fase involutiva. Il Sorrento (19) pareggia allo Zini con la Cemonese e prova a risalire. Il Pergocrema (17) sopravanza di appena due punti la Paganese (15), in un duello che si preannuncia testa a testa per salvarsi dall’ultima posizione in graduatoria. 

Sergio Mutolowww.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film