Connect with us

Pubblicato

il

Fiorentina_Prandelli Cosa sta accadendo alla Fiorentina? Una domanda alla quale molti stanno cercando di dare una risposta, a partire dagli stessi protagonisti della “viola”. Già qualificata per gli ottavi di Champions League, e in piena corsa per le fasi finali della Tim Cup, la squadra di Prandelli sembra non reggere il ritmo campionato.

L’ultima sconfitta di Palermo ha riaperto vecchie ruggini e fatto serpeggiare molti dubbi tra i tanti sostenitori della Fiorentina, che tornano oggi a risvegliare fantasmi del passato. I più attenti si limitano a parlare del “gennaio di Prandelli”. Un periodo dell’anno in cui la squadra, in questi anni, non si è mai espressa al meglio. Per gli ottimisti si tratterebbe solo di una fase passeggera, alla quale i tifosi hanno fatto il callo.

Altri, viceversa, hanno pensato di dar vita al processo ancor prima di aver trovato il reo. Tra i sospettati sono stati inseriti a turno prima la dirigenza, poi lo staff tecnico e per ultimo la poca abnegazione di alcuni giocatori. Si va dalla riduttiva scelta dell’autofinanziamento imboccato dai Della Valle, alle scelte di Corvino (cessione di Dainelli), passando per il disimpegno dei giocatori prossimi a svestire la maglia viola.

Insomma, quando le cose non vanno si tasta un po’ il polso, per capire dove potrebbe stare il malessere. Si arriva addirittura alla previsione autolesionista di non voler qualificarsi per la prossima Champions League. Una scelta da parte della società, correlata al fatto di ridurre ancora gli investimenti per la prossima stagione.

A noi invece piace ricordare, a quanti oggi sparano a zero su tutti i fronti, che la Fiorentina proprio grazie a Della Valle, Corvino e Prandelli ha raggiunto traguardi quasi impensabili per una squadra che sino a qualche hanno addietro era considerata soltanto la settima sorella. Nel giro di quattro anni ha saputo conquistare piazzamenti Champions, panchine d’oro con il suo tecnico e grande stima nel calciomercato grazie a Pantaleo Corvino (ambito da piazze altisonanti del panorama calcistico italiano).

Ecco perché, alle volte, prima di sparare sentenze sarebbe meglio fare un passo indietro e ricordarsi per un attimo da dove si arriva. Sapere chi siamo oggi è conoscere appieno chi eravamo ieri. E questo percorso che i tifosi viola dovrebbero affrontare, per non correre il rischio di tornare a vivere di ricordi. 

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi