Connect with us

Pubblicato

il

Calciopress_015 Una cascata di soldi sta per rovesciarsi sul calcio italiano. Il problema sarà come dividere la torta, che vale quasi un miliardo di euro a stagione. Anche perché la maggior parte dei club tira avanti grazie ai soldi delle pay per view, se si considera che il bilancio complessivo ammonta a circa 1 miliardo e 500milioni di introiti e che gli incassi al botteghino incidono in misura minima.

Nessun accordo in vista tra le società, come è naturale che sia considerato l’alto tasso di litigiosità che connota il calcio italiano anche nelle stanze dei bottoni. I diritti tv, in base alla legge Melandri, saranno collettivi e suddivisi secondo un criterio già stabilito in LNP.

Una parte sarà uguale per tutti, a prescindere dalle dimensione del club (grande o piccolo che sia). Un’altra quota spetterà in base ai risultati sportivi. Il punto del contendere è rappresentato dalla valutazione del cosidetto “bacino d’utenza”. Un criterio astratto in base al quale verrà distribuito circa un terzo della quota, ovvero 300 milioni di euro.

A quanto è dato sapere il tutto dovrebbe essere affidato a tre indagini demoscopiche. Il problema è capire a quale criterio ci si uniformerà per valutarlo, questo bacino d’utenza. Alla quota dei tifosi (prima la Juventus, poi Milan e Inter)? Agli ascolti tv (prima la Juventus)? Al numero di spettatori allo stadio (In testa l’Inter seguita dal Napoli)? A tutto questo insieme o a qualche cosa d’altro ancora?

Napoli, Palermo e Fiorentina potrebbero sollevare paletti nel merito. De Laurentiis, Zamparini e Della Valle non sono tipi docili e la fetta di trecento milioni fa gola.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni7 giorni fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni4 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni1 mese fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi