Connect with us

Pubblicato

il

Grosseto_Pinilla E’ l’uomo del momento, o meglio, il calciatore più ricercato. Stiamo parlando di Mauricio Ricardo Pinilla (nella foto, tratta da usgrosseto.com), attaccante cileno giunto al Grosseto dopo mille peripezie. La sua carriera parte da lontano, nell’Universitade de Chile, dove in una stagione riesce a realizzare la bellezza di 20 gol in 39 presenze. Di lui in Cile si inizia a parlare proprio allora (2stagione 002-2003) e in molti scommettono su un suo roseo futuro.

Le gesta di Pinilla arrivano presto anche in Italia. La società più attenta è l’Inter, che se ne assicura le prestazioni. L’attaccante viene dirottato al Chievo Verona, dove non riesce ad esprimere il suo talento, vista l’agguerrita concorrenza in casa gialloblu. Non realizzerà nessun gol, a fronte di appena cinque presenze.

Dopo un periodo di prova viene ceduto prima al Celta di Vigo e poi allo Sporting Lisbona. In questi due club, Mauricio Pinilla non riesce a convicere. Nel 2006 approda al Racing Santander. Anche stavolta, ad attenderlo, un altro calvario.

Dopo un lungo girovagare che lo porterà anche in Scozia, Mauricio Pinnilla resta senza squadra, visto che rescinde il contratto con gli scozzesi dell’Hearts. Poi l’approdo aad altri club, tra cui il Vasco de Gama, dove non ce la fa ad esprimersi ai livelli iniziali. Proprio quando di lui si stanno perdendo le tracce, ecco che Pinilla torna in Italia dalla porta secondaria. Lo fa, dopo un periodo di prova, in quel di Grosseto. Sceglie la serie B per ricominciare il suo cammino

La Maremma sembra il posto ideale per rigenerarsi e Mauricio Pinilla raccoglie al volo l’assist offertogli dal presidente Camilli, che lo mette sotto contratto. Un connubio che porterà giovamenti ad entrambi. Sebbene il giocatore si porti addosso qualche acciacco, riesce a convincere tutti.

Oggi Mauricio Pinilla è il simbolo delle bocche da fuoco dei biancorossi. Con 14 reti all’attivo è, in questa fase di calciomercato, il calciatore più ricercato dalle compagini di serie B e anche da qualche club di serie A. Per lui si aprono nuovi orizzonti. Ma, per ora, resta il re della Maremma. 

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni7 giorni fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni4 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni1 mese fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi