Connect with us

Pubblicato

il

Calciopress_Archivio______04 Con un eurogol di Ganci il Pescara si aggiudica il derby col Giulianova e sale al secondo posto in classifica a quattro punti dalla capolista Hellas Verona. Gara molto sofferta per i biancoazzurri. Giulianova ben messo in campo da Bitetto. 

Con un eurogol di Ganci il Pescara si aggiudica il derby col Giulianova e sale al secondo posto in classifica. Primo tempo molto equilibrato e privo di emozioni intense, mentre nel secondo tempo la squadra giallorossa si mangia a inizio ripresa un gol quasi fatto con Censori; il Pescara preme sull’acceleratore fino alla rete che sblocca la partita.

Schieramenti. Mister Di Francesco deve rinunciare a Verratti ancora indisponibile dopo l’operazione al ginocchio. Tognozzi e Bonanni partono dalla panchina, come anche il neo acquisto D’Alterio. Confermata per dieci undicesimi la stessa formazione di domenica scorsa con l’unica novità rappresentata dall’inserimento di Vitale come esterno sinistro di centrocampo. Con l’ormai collaudato 4-2-3-1 il Pescara si schiera con Pinna tra i pali, difesa a quattro con Petterini e Zanon terzini, Olivi e Mengoni sono i centrali. I due mediani sono Coletti e Dettori, Soddimo e Vitale gli esterni con Ganci dietro l’unica punta Sansovini. L’attaccante Zizzari, autore domenica scorsa di un opaca prestazione, siede in panchina. Nel Giulianova, Bitetto è costretto a schierare lo stesso modulo di Cosenza, vale a dire il 5-3-2 con Gasparri in porta, Lieti e Migliore terzini, mentre i tre centrali sono Sosi, Garaffoni e Vinetot. Centrocampo a tre con Censori, Del Grande e Carratta; il reparto offensivo è affidato al duo Campagnacci- Carbonaro. Assenti lo squalificato Croce e l’infortunato Dazzi.

Cronaca. All 8′ si registra subito il primo tiro in porta della gara firmato Giulianova che ci prova con Campagnacci dal limite dell’area: stop e tiro dopo essere stato servito da un cross dalla destra, ma la palla è appannaggio di Pinna. 14′, bellissima azione del Pescara sul tandem Ganci- Sansovini: il velo del primo per il secondo che chiama il triangolo e poi va al tiro di prima intenzione, ma la palla è fuori dallo specchio della porta giuliese. Al 24′ pericolo in area giallorossa: su cross di Vitale dalla sinistra la palla è preda di Lieti che, in piena area, cade sul pallone, la sfera va sui piedi di Sansovini che non riesce a concludere a rete. Nell’occasione i giocatori del Pescara protestano per un rigore non concesso per presunto tocco di mano in area dello stesso Lieti, caduto sul pallone. 30′, combinazione veloce Ganci- Soddimo, quest’ultimo ci prova dal limite dell’area del Giulianova, ma il pallone è ‘sporco’. 35′ Vitale cerca Sansovini con un cross in area dalla corsia sinistra, l’attaccante romano tocca di test, ma la palla non trova lo specchio della porta difesa da Gasparri. 39′ Azione personale di Soddimo che dalla fascia destra converge al centro e prova la conclusione a rete, ma la sfera s’impenna sulla traversa di Gasparri. 42′, brivido in area biancoazzurra: Carbonaro, servito da Del Grande, viene anticipato proprio mentre stava caricando il tiro in porta a due passi da Pinna da un intervento in extremis di Olivi che mette in angolo. Dal corner nulla di fatto. La risposta del Pescara al 43’: cross di Zanon, testa di Sansovini, palla sul fondo di un nonnulla. Nella ripresa si vede subito la squadra giallorossa che al 2′ manca un incredibile occasione da gol: Censori s’invola sul filo del fuorigioco e arriva a tu per tu con Pinna, ma la sua conclusione è fuori. Trappola del fuorigioco elusa con una certa facilità da parte del Giulianova. Trema il pubblico dell’Adriatico per questa occasione mancata dai giuliesi. Al 9’st Soddimo riconquista un pallone a centrocampo e prova il tiro della domenica, forse volendo approfittare di Gasparri fuori dai pali, ma la palla è largamente fuori. 14’st Dettori prova la conclusione rasoterra dalla distanza, ma la sfera esce a lato. Al 16’st il Pescara effettua la sua prima sostituzione: fuori Vitale, deludente, dentro Zizzari. Trascorsa la prima mezzora di gioco ed esattamente al 31’st il  Pescara passa in vantaggio con un eurogol di Ganci. Sansovini serve il compagno al limite dell’area, stop di petto e mezza girata del numero dieci biancazzurro che fa esplodere l’Adriatico. Tiro imparabile per Gasparri. Gol spettacolare! Al 32’st doppia  sostituzione per entrambe le squadre: nel Giulianova esce Carbonaro, entra Schneider; nel Pescara fuori Soddimo, dentro Carboni. Tre minuti dopo al 35’st ultima  sostituzione per il Pescara: esce Sansovini, entra Tognozzi. Al 39’st è il Giulianova ad operare il secondo cambio: esce Lieti, dentro Di Matteo. 43’st, la squadra giallorossa effettua l’ultima sostituzione fuori Del Grande al suo posto subentra Rinaldi. Il derby tra Pescara e Giulianova si avvia alla conclusione con la squadra pescarese ben attenta ad amministrare la partita e dopo quattro minuti di recupero decretati dall’arbitro Manera la gara termina. Il Pescara vince e convince; con questi tre punti sorpassa la Reggiana e si piazza al secondo posto in classifica a quattro punti dalla capolista. Ora la squadra di mister Di Francesco è attesa da una doppia trasferta: prima sul campo dell’Andria e poi in casa della Ternana. Servirà a testare le reali potenzialità della formazione pescarese.

Sala stampa. Entusiasmo in casa biancoazzurra dopo la vittoria ottenuta nel derby contro il Giulianova, il primo ad entrare in sala stampa è stato l’Amministratore delegato Daniele Sebastiani: “Questi sono i mesi in cui si raccolgono i frutti , oramai si comincia anche a delineare la classifica col Verona che continua a vincere e non si ferma. Siamo costretti a vincere anche noi. Non faccio commenti tecnici perché non mi riguardano, ma è chiaro che c’è un rinnovato entusiasmo dopo il cambio di allenatore. Penso che questa squadra sia valida così com’è. Chiaro che quando ci troviamo di fronte ad una squadra come il Giulianova che viene qui con cinque uomini in difesa non è facile. La partita ha preso una piega diversa quando abbiamo sbloccato il risultato e negli ultimi dieci minuti la squadra si è espressa meglio.” Per il Giulianova il primo a parlare è stato il presidente della squadra giallorossa D’Agostino : “ I ragazzi hanno fatto una partita splendida, con un solo errore sul loro gol, che è anche l’unico tiro in porta del Pescara in assoluto. In due occasioni non siamo riusciti a concretizzare, di cui una clamorosa all’inizio del secondo tempo.” Mister Di Francesco analizza così l’incontro: “Oggi avevamo davanti un muro. Secondo me era difficile trovare la via del gol. Ero convinto che una giocata avrebbe potuto decidere la partita e cosi è stato.”

PESCARA ( 4-2-3-1): Pinna, Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Olivi, Soddimo (dal 31’st Carboni), Dettori, Sansovini (dal 35’st Tognozzi), Ganci, Vitale ( dal 14’st Zizzari). A disp: Prisco, Medda, Romito, Berardocco. All. Di Francesco

GIULIANOVA ( 4-3-3): Gasparri, Lieti (dal 40’st Di Matteo), Migliore, Vinetot, Garaffoni, Sosi, Carbonaro (dal 31’st Schneider), Carratta, Campagnacci, Del Grande (dal 45’st Rinaldi), Censori. A disp: Buono, Donato, Pucello, Dezi. All. Bitetto

Arbitro: Manera di Castelfranco Veneto

Assistenti: Tozzi-Atta Alla

Reti: 30’st Ganci

Ammoniti: Soddimo ( P ), Ganci, Tognozzi ( P ), Lieti, Del Grande ( G )

Angoli: 2 Pescara, 4 Giulianova 

Rita Consorte www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi