Connect with us

Pubblicato

il

Pallone e Tribuna Il trasferimento di Antonio Cassano dalla Sampdoria alla Fiorentina ha assunto i contorni di una telenovela da Circo Barnum. L’azzeccata definizione è di Giuseppe Marotta, amministratore e direttore generale blucerchiato, che se ne è servito per riassumere il fulmineo andamento della vicenda. Tracciamo brevemente la cronistoria dell’ennesima bufala di un calcio italiano che sembra aver perso la bussola.

L’amministratore delegato e direttore generale della Sampdoria, Marotta, ha parlato di una “telenovela che fa parte di questo Barnum che è il circo del calcio”. Il dirigente blucerchiato, sempre chiaro e conciso nei suoi ragionamenti, ha centrato perfettamente il cuore di un caso che ha completamente spiazzato i media.

Nella tarda serata di sabato, dopo le prime indiscrezioni di Radio Blu, Antonio Cassano sembra a tutti gli effetti un giocatore della Fiorentina. Il fuoriclasse barese pare deciso a lasciare la Sampdoria. Il rapporto travagliato con l’allenatore blucerchiato Delneri è una molla più che sufficiente per spingerlo su questa strada.

Il suo procuratore, l’avvocato Giuseppe Bozza, prende contatto con Pantaleo Corvino e si accorda per il trasferimento del suo assistito in maglia viola. La formula sarà quella del prestito con diritto di riscatto. Mancherebbe solo il nulla osta del Real Madrid. La società spagnola detiene infatti una percentuale (pari a 5milioni e mezzo di euro) sulla eventuale cessione del giocatore. A giugno le parti decideranno cosa fare.

A questo punto la diffusione della notizia innesca la prevedibile reazione dei tifosi blucerchiati, che invadono il web e lo intasano di proteste chiedendo spiegazioni alla società. In realtà la Sampdoria è rimasta spiazzata da una trattativa alla quale non ha direttamente partecipato e lo ribadisce con un comunicato ufficiale sul sito web.

Scendono in campo anche i compagni di squadra, in prima linea Angelo Palombo. Si schiera anche il presidente Garrone, con un pressante invito a fare marcia indietro. Una reazione che tocca il cuore di Cassano e lo induce a tornare sui propri passi. La decisione di abbandonare la trattativa si formalizza attraverso una toccante lettera apparsa sul sito ufficiale della società.

Sul fronte viola Pantaleo Corvino non può che prendere atto della deriva degli eventi. Si mette in contatto con la Sampdoria e, secondo il Corriere dell Sport/Stadio incassa le scuse dell’amministratore delegato Marotta (non si capisce a che titolo, visto che la società blucerchiata sostiene di essere stata tenuta fuori dalla trattativa , ndr).

A questo punto l’astuto diesse viola, che si era comunque lasciata una porta aperta in caso di imprevisti, decide di ingaggiare Keirrison. Il  giocatore brasiliano sostituirà Adrian Mutu, attualmente sospeso per la vicenda doping. Fine della storia. 

Em. Rot. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi