Connect with us

Pubblicato

il

Alessandro_Bonan_-_Sky_Sport Chi rimpiange le bombe di mercato di Aldo Biscardi e del suo rumoroso Processo alimentato dalle indecorose pseudo-risse tra urlanti opinionisti, può anche passare oltre. Vogliamo proporvi un modo diverso di fare televisione quando si parla di calcio, che esce dai tristi stereotipi attuali per tracciare una strada che ci sembra quella giusta da imboccare. Una tv nella quale le discussioni smettono di avere toni da bar, per assumere una valenza tecnica e di contenuti finalmente all’altezza.

Chi ha seguito su Sky Sport lo “Speciale Calciomercato”, ha già capito a quale tipologia di prodotto ci stiamo riferendo. La trasmissione – condotta in studio da Alessandro Bonan (nella foto) con la collaborazione di Gianluca Di Marzio, Luca Marchetti e Massimo Ugolini – era ovviamente incentrata sulla campagna di trasferimento che ha interessato i calciatori professionisti nel mese di gennaio (quello che gli addetti ai lavori chiamano il “mercato di riparazione”). Un format con molti meriti e foriero di interessanti innovazioni.

L’elemento che ha maggiormente colpito i teleutenti è stata la credibilità delle informazioni trasmesse a margine di una campagna acquisti e cessioni che, in passato, era infarcita di colpi di scena inventati ad arte. Vere e proprie bolle di sapone, soffiate per farle poi scoppiare tra le mani del povero tifoso.

Il conduttore Bonan si è volutamente messo ai margini della scena televisiva e ha lasciato lo spazio ai veri protagonisti, chiamando in studio procuratori e allenatori. Lo scopo era quello di dare notizie e non sparare balle, illustrando anche i meccanismi e i retroscena di un calciomercato che cattura l’interesse di milioni di persone. Questo si chiama giornalismo.

Se il modello Sky Sport venisse adottato anche quando si fanno i commenti post-gara, nei quali domina ancora il gigionismo alla Biscardi dei vari conduttori e gli ospiti finiscono per adattarsi a stilemi che di tecnico hanno in certi casi ben poco, potremmo veramente dire che è iniziata una nuova era. 

Sergio Mutolowww.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni3 giorni fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi