Connect with us

Pubblicato

il

Calciopress_Archivio______05 Il Pescara cerca al Degli Ulivi di Andria punti per ridurre lo svantaggio dalla capolista Hellas Verona. Novità nel modulo tattico. Domani spazio al 4-3-3, con il tridente offensivo affidato a Soddimo, Sansovini e Ganci.

Dopo una settimana tranquilla il Pescara si appresta a disputare la prima di due trasferte consecutive. Gli abruzzesi saranno impegnati domani sull’ostico campo di Andria e, subito dopo la sosta, al Liberati con la Ternana.

Domani sul terreno di Andria la squadra allenata da Di Francesco è chiamata a dare continuità ai risultati positivi ottenuti finora, sperando in un passo falso della capolista Verona per tentare un avvicinamento alla vetta della classifica.

Di fronte si troverà una formazione rigenerata dalla cura Papagni e reduce dal pareggio esterno ottenuto sul campo del Cosenza. Non sarà una gara facile per i biancazzurri, costretti a giocare senza l’apporto del proprio pubblico visto il divieto sancito dal Prefetto di Andria.

Mister Di Francesco, sembra orientato a cambiare di nuovo modulo. Non più il 4-2-3-1, bensì il 4-3-3 provato più volte durante la settimana. Indisponibili perché infortunati sono Gessa, Verratti e Zappacosta. Il pacchetto arretrato dovrebbe essere riconfermato in blocco e l’unico dubbio è legato al ballottaggio tra Zanon e il neodifensore biancoazzurro D’Alterio. La linea mediana a tre sarà formata da Coletti, Tognozzi e Dettori. Il tridente offensivo affidato a Soddimo e Ganci esterni, con Sansovini al centro.

Ampia disponibilità per l’allenatore Papagni che recupera il portiere Mennella e Sy. Da verificare le condizioni dell’attaccante franco-senegalese. In preallarme Dionigi e La Carra.

Sarà una partita speciale anche per Marco Pomante difensore dell’Andria arrivato in prestito dal Pescara nel calciomercato estivo.

La direzione della gara è stata affidata al signor Vivenzi di Brescia, coadiuvato dagli assistenti Di Lascio e Di Vuolo.

La partita Andria-Pescara sarà trasmessa in diretta sul digitale terrestre (canale di Telemare), con la telecronaca affidata al collega Enrico Rocchi. 

Rita Consorte www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi