Connect with us

Pubblicato

il

Fiorentina_Prandelli A Firenze, Cesare Prandelli è entrato in simbiosi con la città. Non tanto perché è l’allenatore della squadra viola, da sempre nel cuore dei tifosi e non solo, quanto perché si tratta di una gran persona capace di farsi stimare da tutti.

Uno degli argomenti più gettonati, nei tanti luoghi pubblici di Firenze dove si finisce prima o poi per parlare di Fiorentina, è se e quando il tecnico bresciano prolungherà il contratto che lo lega ai fratelli Della Valle. Le sirene della Nazionale (secondo alcuni va messa in conto anche la Juventus) potrebbero alla fine ammaliarlo, anche se si ha a che fare con un uomo di parola come pochi altri.

Il fatto è che il progetto al quale Prandelli ha deciso di uniformarsi non è per lui quello messo in campo da Diego e Andrea Della Valle, ma il Progetto (con la P maiuscola) che Firenze intende costruire attorno alla sua Viola. Solo allora Prandelli  sarà disposto a farlo interamente suo. Per lui la gente di Firenze, che lo ama riamata, merita un “immenso rispetto”.

Per questa ragione, prima di sedersi a un tavolo per firmare un rinnovo contrattuale che non ha alcuna fretta e/o necessità di sottoscrivere, vorrebbe (vuole) sapere con certezza quale sarà il futuro del Progetto che ruota attorno alle maglie della Fiorentina.

Prandelli è disposto a restare, per continuare a metterci tutto se stesso come ha fatto finora, solo se nella sua testa avrà la convinzione di essere dentro a qualcosa di veramente importante e innovativo. Il che significa che avrebbe (ha) bisogno di verità vere sui futuri programmi viola, non di tanto fumo e poco arrosto.

Il contratto, propedeutico a una nuova avventura sulla panchina della Fiorentina, sarà prolungato solo a queste condizioni. E’ giusto che sia così. Diversamente, meglio che ognuno prenda la sua strada. 

Sergio Mutolowww.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi