Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Potenza_gol_Berardi(CALCIOPRESS) Pur giocando una delle migliori partite della stagione, il “rinnovato” Potenza di mister Capuano aggiunge alla precaria classifica un solo punto. E’ il punto della speranza, perché la squadra di mister Capuano ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per poter puntare ai play out, ma purtroppo non c’è nulla che gira in favore dei potentini. Il Potenza ha giocato una grande gara, partendo con il piglio della grande squadra e riuscendo ad avere un maggior predominio territoriale. Ha pagato a caro prezzo l’unica ingenuità difensiva. La Spal, dal canto suo, si è fatta schiacciare troppo dai rosso blu, ma alla fine portano a casa un risultato importante, perché se il Potenza non subirà particolari penalizzazioni, sarà una squadra difficile da superare perché con il mercato di gennaio, pur avendo perso dei pezzi importanti, ne ha trovati altri che potranno dire la loro fino alla fine. Positivo quindi l’esordio di Evangelista e Magliocco, con quest’ultimo andato anche a segno.

Capuano schiera la difesa a tre, con Porcaro, Cardinale (buono il suo rientro) e Langella davanti a Tesoniero, nella zona nevralgica del campo Iraci a destra, Berardi, De Simone ed Evangelisti in mezzo e Frezza sull’out destro, Catania a supporto dell’unica punta Prisco. Il tecnico nella ripresa ha cambiato modulo, fuori Iraci per Magliocco che va a fare coppia con Prisco, sempre supportati da Catania, autore ancora di una buona prestazione. Mister Notaristefano invece si affida al classico 4-4-2, con Ghetti, Zamboni, Bortel e Cabeccia in difesa, Quintavalla, Bedin, Schiavon e Valtullina a centrocampo, e in attacco il duo stellare Bazzani-Cipriani. Nel primo tempo, come detto, la compagine ferrarese subisce troppo il Potenza, nella ripresa il tecnico ospite manda in campo Marongiu e Smit e la squadra sembra essere più viva.

Primo tempo. Ma veniamo alla gara. Il Potenza, su un campo molto pesante, aggredisce subito e dopo un recupero di De Simone su Cipriani, ci prova prima Evangelisti, ma Capecchi para senza problemi, e poi Prisco, il cui tiro sfiora solo il palo. Il Potenza insiste, ma non trova sbocchi in avanti. Zamboni all’8’ intercetta un cross destinato a Prisco che era appostato in buona posizione e l’azione del Potenza sfuma. La Spal non riesce ad uscire dalla propria metà campo, solo al 18’, dopo una botta di Berardi (fuori) ci prova Cipriani in contropiede, ma la difesa potentina è attenta. Al 20’, sugli sviluppi di un corner, ci prova Cardinale, ma il suo colpo di testa è fuori. Tre minuti più tardi Frezza salta Quintavalla e crossa per Catania, il numero 10 lucano non ha un impatto felice con il cuoio e l’azione sfuma. Subito dopo Bortel poi ferma Iraci. Passano i minuti e la Spal conquista metri e comincia a farsi pericolosa. Alla mezz’ora azione prolungata degli ospiti, con Bazzani che cerca di servire Cipriani, ma il cross è lungo. Due minuti dopo Quintavalla, pressato da Langella, non trova lo spazio per servire gli attaccanti spallini. Lo stesso difensore potentino, un minuto dopo intercetta un passaggio di Bortel per Cipriani. Al 35’ la Spal ha una buona occasione per passare, ma è una pozzanghera a fermare il filtrante di Quintavalla destinato a Cipriani, poi Cardinale recupera. Tre minuti dopo Tesoniero interviene fallosamente su Cipriani, con la palla che si era impantanata nello stesso posto. Senza esito la successiva punizione. Al 40’ Ghetti mette in mezzo per Bazzani, che di testa gira fuori. Lo stesso attaccante si fa vedere un minuto dopo con una bella girata, ma senza centrare lo specchio della porta.

Secondo tempo. Nella ripresa Capuano manda in campo Magliocco e richiama in panchina Iraci. Ci prova subito Schiavon dalla distanza, Tesoniero osserva la palla che termina la sua corsa lontano dal palo. Poi ci prova su punizione Evangelista, la difesa ferrarese sbroglia. Al 5’ arriva il vantaggio del Potenza. Magliocco, servito da Frezza, si avventa sulla sfera che si era impantanata nell’area ospite e prova a battere il portiere che gli respinge il tiro, la palla giunge a Berardi che con un preciso diagonale fa uno a zero (nella foto). Sulle ali dell’entusiasmo il Potenza prova a chiudere la gara, ma Prisco (al 9’) si fa anticipare dall’attento Cabeccia. L’ingresso di Smit vivacizza la manovra ospite. E’ il 15’ quando sugli sviluppi di un corner l’ex del Gallipoli chiama alla “paratona” l’estremo potentino, che gli nega il gol con i pugni. Un minuto dopo è invece il palo a negare il raddoppio ad Evangelista, che subito dopo lascia il posto a Profeta. Al 23’ la Spal pareggia i conti per la prima volta. Bazzani riceve palla e la mette in mezzo per l’accorrente Cipriani che non ha difficoltà a mettere la palla in rete. Il Potenza rischia il raddoppio, ma Quintavalla cincisca troppo e perde una buona opportunità. Dopo un tiro fuori di Smith il Potenza passa in vantaggio con Magliocco. Manno, da poco subentrato a Prisco, lancia nel corridoio centrale Magliocco, l’attaccante elude l’intervento del portiere e deposita in rete. Al 36’ Bazzani colpisce con una testata Porcaro, l’arbitro, che era lì vicino, gli mostra il rosso. Con la Spal in dieci e il Potenza in vantaggio sembra fatta, ma al 40’ il Potenza subisce il gol del pareggio. Cipriani impegna Tesoniero, che si salva con i piedi, la palla giunge poi a Smit che con un tiro a volo di sinistro fulmina l’estremo potentino. Il Potenza prova a portare a casa i tre punti, ma la Spal chiude bene e finisce 2 a 2 tra il rammarico dei potentini.

POTENZA: Tesoniero, Porcaro, Langella, Berardi, Cardinale, Iraci (1’ st Magliocco), Frezza, De Simone, Prisco (29’ st Manno, Catania, Evangelisti (17’ st Profeta). A disp.: Di Matteo, Barbato, Di Fatta, Nappello. All.: Capuano

SPAL: Capecchi, Ghetti, Cabeccia, Bedin, Zamboni, Bortel, Quintavalla, Schiavon (14’ st Marongiu), Bazzani, Valtulina (9’ st Smit), Cipriani. A disp.: Righetti, Gaspari, Licata, Migliorini, Laurenti. All.: Notaristefano

Arbitro: Cervellera di Taranto (Minardi-Fortarezza)

Reti: 5’ st Berardi (P), 23’ st Cipriani (S), 33’ st Magliocco (P), 40’ st Smit (S)

Note: Espulso al 20’ st dalla panchina Schiavon e al 35’ st Bazzani, ammoniti Tesoniero, De Simone e Catania per il Potenza, Cipriani per la Spal. Corner 3 a 2 per la Spal. Rec. 1’ + 4’ 

Antonio Croglia – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film