Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Taranto_Ferraro Ancora un pari in trasferta per gli jonici condito da qualche recriminazione di troppo. Nel post partita il tecnico Franco Dellisanti esterna tutto il suo rammarico: “Ci è mancato solo il gol. Abbiamo qualcosa da recriminare, ma è confortante la predisposizione delle squadra. Alla Reggiana abbiamo concesso davvero poco, ci è mancato solo l’episodio determinante per arrivare alla realizzazione. Siamo venuti in Emilia per cercare i tre punti e di sicuro siamo stati più pericolosi rispetto all’incontro di Ferrara. In ogni caso per il futuro dovremo essere più cinici. Bisogna comunque sottolineare un aspetto confortante: stiamo acquisendo sempre maggiore consapevolezza nei nostri mezzi e sono convinto che proseguendo su questa strada riusciremo a conquistare la vittoria anche in trasferta. Il virus intestinale che ci ha decimato? Siamo stati più forti delle avversità. Abbiamo trascorso due giorni d’inferno a causa di questo virus, ma devo elogiare il grande impegno profuso dallo staff medico rossoblu”. Il mister tarantino spende parole d’elogio anche per i due “esordienti” in casacca rossoblu: “Ferraro non lo scopro certo io. E’ un calciatore che ci darà molto. Del resto l’ultima occasione della gara è capitata proprio sui suoi piedi. Da parte sua anche Colombini ha offerto un ottima prova spingendo con i tempi giusti”. Dellisanti si mostra ottimista per il futuro prossimo: “Adesso intorno a noi avverto un clima di fiducia. Oggi il Taranto può ambire a traguardi ancora più importanti”.

Un buon esordio in corso d’opera per l’attaccante Emanuele Ferraro (nella foto), prelevato in chiusura di mercato dalla Salernitana. Il bomber siciliano guarda il bicchiere mezzo pieno: “Alla luce del virus intestinale che ci ha colpiti in settimana e considerate tutte le vicissitudini dei giorni scorsi, reputo, quello odierno, un punto guadagnato al culmine di una partita intensa. Sono contento e allo stesso tempo sorpreso dalla prova del Taranto, che ha mostrato la giusta mentalità. La mia prestazione? Viste le mie condizioni fisiche non potevo dare di più. Purtroppo non sono riuscito a sfruttare l’occasione che mi è capitata, magari avrei dovuto incrociare maggiormente il tiro. L’intesa con Corona? E’ facile giocare con lui, tra l’altro parliamo la stessa lingua”. La chiosa finale dell’attaccante è un plauso per la tifoseria jonica: “Spesso in passato ho incrociato da avversario i supporters tarantini. Conosco la loro passione e il loro calore. Del resto a me piacciono le piazze come questa che riescono a caricarti di adrenalina. Darò tutto me stesso per contribuire ai successi del Taranto”.

Da un esordiente ad un altro, ma in questo caso è più corretto parlare di ritorno, perché con Francesco Colombini viene spontaneo dire:“ma dove eravamo rimasti?!”. Il terzino toscano dimostra la solita schiettezza ed esterna senza veli le sue sensazioni: “L’emozione è sempre la stessa quando indossi questa maglia. A Taranto sono tornato con il sorriso perché stavo vivendo un incubo. Per questo devo ringraziare il presidente D’Addario che mi ha permesso di ritornare. Ora spero di ritagliarmi i miei spazi. La partita? Abbiamo prodotto svariate occasioni da rete che non siamo riusciti a concretizzare, mentre ai nostri avversari abbiamo concesso solo palle inattive. Ora ci attende un ciclo di partite che dobbiamo assolutamente vincere. La mia prestazione? Bene in fase difensiva, da rivedere quella offensiva. Comunque sono soddisfatto visto che non scendevo in campo da parecchio tempo”.

Leggermente diversa, rispetto all’entourage tarantino, l’analisi dell’incontro del tecnico granata Loris Dominissini: “Abbiamo colto un palo e sprecato un’occasione clamorosa in chiusura di gara, mentre il Taranto ha creato solo qualche azione pericolosa. In ogni caso reputo il risultato giusto. Entrambe le squadre hanno cercato di vincere, ma non ci sono riuscite. E’ mancato l’episodio decisivo. Del resto l’equilibrio dell’attuale torneo lo sta dimostrando: non è facile imporsi sugli avversari. Il Taranto? Possiede ottimi calciatori e grande qualità”. 

Enrico Losito www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film