Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Calciopress_Archivio______06 La montagna ha partorito un topolino. Niente processo per Potenza e Salernitana. La Corte di Giustizia Federale ha rinviato il dibattimento a data da destinarsi. Una boccata di ossigeno per i due club finiti nell’occhio del ciclone. Una mezza delusione per tutte le altre che, in serie B e nel girone B della Prima Divisione di Lega Pro, erano in attesa di una sentenza che avrebbe potuto essere molto dura per le due società imputate. Per il Potenza era stata infatti richiesta l’esclusione dal campionato di terza serie nazionale e per la Salernitana la penalizzazione di sei punti.

Il primo round della partita va nettamente a favore delle difese. Le memorie, e le eccezioni in esse contenute, hanno centrato il bersaglio. In particolare la Corte di Giustizia Federale ha considerato di “particolare pregio”l’eccezione difensiva presentata dall’avvocato Chiacchio per il Potenza e relativa alla scadenza del “ricorso per revocazione”, un elemento su cui si incardina tutto il processo bis. Secondo il legale del club lucano, infatti, i trenta giorni previsti dall’art. 39 della normativa sarebbero scaduti il 23 dicembre 2009. Se prevalesse questa tesi, il ricorso della Procura di Stefano Palazzi sarebbe stato presentato fuori tempo massimo.

A parte la disquisizione giuridica, resta il fatto che l’impianto probatorio dell’accusa è parso insufficiente alla Corte di Giustizia, che chiede alcune integrazioni alle intercettazioni telefoniche. In particolare, Palazzi dovrà produrre anche la deposizione di Luca Evangelisti e relativa alla effettiuva consegna dei 150mila euro all’ex presidente del Potenza Giuseppe Postgiglione.

Per procedere in questo senso la Procura dovrà ottenere dai magistrati inquirenti copia della deposizione, le difese dovranno acquisirla per valutarla e la Corte fissare infine una nuova data per il dibattimento. I tempi necessari a colmare tutto questo iter? Non meno di due mesi, in linea teorica e conoscendo i tempi della burocrazia italiana.

La data del nuovo dibattimento non è dunque ipotizzabile, allo stato dei fatti. Va segnalato, conclusivamente, che sono usciti dal processo i calciatori Andrea Cammarata, Luigi Cuomo e Ciro De Cesare. Analoga decisione è stata presa anche per l’ex allenatore del Potenza, Pasquale Arleo. 

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 giorni fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali5 giorni fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Opinioni2 settimane fa

Alla Serie A Femminile serve un professionismo di sostanza

Nei mezzi di comunicazione di massa più influenti le notizie sono sempre ridotte ai minimi termini. Stiamo parlando del campionato...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile, il ruolo cruciale del Centro Sportivo

È stato detto che la Divisione Femminile ha due anime. Una radicata nel professionismo maschile e l’altra di matrice dilettantistica. La seconda anima...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film