Connect with us

Pubblicato

il

Fiorentina_tifosi_01 Sono due giorni che a Firenze infuria la polemica sulla direzione di gara del signor Ovrebo, autore di un errore grossolano che ha permesso al Bayern Monaco di superare i viola nella gara di andata degli ottavi di finale di Champions League. Giornali, trasmissioni televisive e radiofoniche hanno dato largo spazio all’evento, con interventi in diretta di tifosi assai arrabbiati. Alcune radio toscane, che si occupano giornalmente di Fiorentina, hanno modificato il proprio palinsesto per produrre una sorta di trasmissione no limits sull’argomento. Molte le iniziative intraprese, tra cui quella di inviare mail di protesta alla casella di posta elettronica info@uefa.com.

Come previsto nessuno si è risparmiato. Ben presto i centralini telefonici e i contatti mail della Uefa sono stati presi d’assalto. Una protesta che non ha avuto eguali e che giocoforza ha messo i vertici Uefa nelle condizioni forzate di produrre delle repliche. Tutto bene, anzi male. Il danno arrecato alla Fiorentina è stato enorme, sotto tanti punti di vista.

Ma ora c’è bisogno che tutto questo finisca presto e che la truppa di mister Prandelli cancelli definitivamente la sciagurata gara di Monaco per tornare a concentrarsi sulla prossima sfida di campionato che la vedrà opposta agli amaranto del Livorno. Un derby tra due squadre che in campionato non stanno certamente avendo soddisfazioni.

La Fiorentina è chiamata a dare una risposta sul campo alle ultime prestazioni, buone ma improduttive. Lo chiede la società, ma ne sono consapevoli anche i diretti interessati. Sarebbe veramente esiziale l’ennesimo passo falso per i viola. Ecco perché c’è il reale bisogno che tutte le componenti, televisioni e radio comprese, archivino il curioso caso del signor Tom Ovrebo e le sue nefandezze. E tornino a concentrarsi sulla prossima sfida di campionato.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film