Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Benvento_Evacuo Il Benevento si aggiudica con pieno merito l’inconsueto derby campano del girone A di Prima Divisione della Lega Pro, rifilando tre reti al malcapitato Sorrento dell’ex mister giallorosso Gianni Simonelli. Partita non spettacolare ma apprezzabile per impegno e generosità da parte dei 22 in campo. I marcatori di questo atteso incontro, sono stati due bomber doc: Felice Evacuo (nella foto) autore di una doppietta e Giampiero Clemente sempre più faro indiscusso della navicella giallorossa. La partita ha visto opporsi due squadre molto simili che hanno fatto del possesso palla e della sempre costante ricerca del gioco le loro caratteristiche predominanti. Ma la grande differenza di questo pomeriggio, che ha fatto pendere l’ago della bilancia nettamente dalla parte sannita, è stata data dalla cinicità che gli avanti di mister Camplone hanno dimostrato sotto porta, capitalizzando al massimo le occasioni da rete create, in netta contraddizione con un recentissimo passato dove di occasioni fallite se ne sono contate sempre in maniera eccessiva. Bravo quindi il Benevento per aver concretizzato al meglio le occasioni da rete, ma ingenuo anche il Sorrento per aver praticamente regalato il goal del due a zero con una grossa ingenuità di uno dei suoi uomini più rappresentativi, Fialdini, che al 15° della ripresa con un errato disimpegno sotto porta ha permesso ad Evacuo di siglare la sua personale doppietta. Con i tre punti odierni i giallorossi, in chiave play-off, scavalcano momentaneamente il Varese bloccato sullo 0 a 0 a Pagani, e si posizionano al quarto posto solitario a due lunghezze dall’Arezzo e a quattro dalla seconda piazza occupata stabilmente dalla Cremonese. Il Sorrento visto oggi al Santa Colomba, soprattutto se riuscirà ad essere maggiormente concreto, ha sicuramente tutte le carte in regola per raggiungere il traguardo della salvezza. Ora spazio al racconto della gara. 

Primo tempo. Santa Colomba vietato ai tifosi ospiti (tranne quelli in possesso della tessera del tifoso) per decisione degli organi deputati alla gestione dell’ordine pubblico. Camplone conferma il suo modulo 4-3-2-1 dando mandato ad Evacuo, Clemente e Ciarcià di impensierire la difesa costiera. L’ex Simonelli, facendo leva anche sulle pregresse conoscenze di diversi elementi dell’organico giallorosso, presenta un Sorrento, molto accorto in difesa e a centrocampo, schierando in avanti un trio molto rapido formato da Mirtaj, Bettanin e Carlini.  E’ proprio la squadra partenopea a partire con il piede giusto e al 7° proprio Mirtaj su azione di rimessa costringe Gori ad un difficile intervento. Ancora Sorrento al 10° con una conclusione dal limite di Nicodemo; palla oltre la traversa. Il Benevento soffre il pressing sui portatori di palla effettuato della squadra rossonera. Al 21° punizione insidiosa di Clemente, diversi giallorossi appostati in area mancano la sfera di un nulla. Al 26° a sorpresa il Benevento passa grazie ad una pennellata di Clemente che pesca in area solo soletto Evacuo che stoppa, prende la mira e batte Marconato. Nell’occasione la difesa sorrentina non ci è sembrata esente da colpe. Il Sorrento sembra non accusare il colpo e riparte alla ricerca del pareggio: al 28° gran tiro di Bettanin, Gori si oppone di pugno; passano pochi minuti e Mirtaj impegna Gori su punizione. Alla fine del tempo Cejas si presenta tutto solo davanti a Marconato, ma conclude alto; capovolgimento di fronte e Niang entra in area e batte a colpo sicuro, Ferraro si immola ribattendo in scivolata la sfera in angolo. Finisce qui la prima frazione di gioco. 

Secondo tempo. La ripresa inizia con il Sorrento che al 2° si rende subito pericoloso con una conclusione sotto misura di Vanin su cross dalla sinistra di Fialdini; palla di poco alta sulla traversa. Al 14° salvataggio di Niang sulla linea di porta dopo una bella azione corale conclusa dal bomber Evacuo. Arriva il 15° e il Benevento ringrazia Fialdini che “offre” la palla ad Evacuo che, a pochi passi dalla linea di porta, non sbaglia; 2 a 0 e partita chiusa.  Il raddoppio taglia le gambe al Sorrento che si disunisce e non riesce più ad impensierire la difesa giallorossa. Anzi è proprio il Benevento al 29° a fallire il tris con un bel tiro di De Liguori su tacco smarcante di Evacuo. Le sostituzioni operate dai due mister non cambiano l’andamento dell’incontro. Il Benevento controlla bene gli sterili attacchi sorrentini ed in pieno recupero la squadra di Camplone trova il tris grazie ad un colpo di testa di Clemente ben servito dal neo entrato Bueno. Finisce così, con una bella vittoria, una settimana non proprio esaltante per il Benevento, caratterizzata giovedì dal brutto infortunio subito in allenamento da Gabriele Pacciardi, uno dei fiori all’occhiello della campagna acquisti della scorsa estate; per lui stagione praticamente finita.  Domenica prossima Il Benevento volerà a Lumezzane per affrontare una diretta pretendente ad un posto nella griglia play-off. Nel frattempo, i giallorossi si godono il quarto posto solitario in classifica, che visto gli innumerevoli problemi di questa stagione, non è certo un qualcosa di poco conto.

BENEVENTO (4-3-2-1): Gori; Pedrelli, Palermo, Ferraro, Landaida; La Camera (76′ D’Anna), Cejas, De Liguori; Ciarcià (78′ Castaldo), Clemente; Evacuo (75′ Bueno). A disp.: Corradino, Ignoffo, Germinale, Scrugli. All.: Andrea Camplone
SORRENTO (4-2-3-1): Marconato; Vanin (69′ Arcidiacono), De Giosa, Lo Monaco, Di Nunzio; Nicodemo (55′ Raggio Garibaldi), Niang; Fialdini, Bettanin, Carlini (55′ Coresi); Myrtaj. A disp.: Criscuolo, Fernandez, Masiero, Angeli. All.: Giovanni Simonelli
Arbitro: sig. Denis Santonocito di Abbiategrasso.

Marcatori: 26′ e 60′ Evacuo, 93′ Clemente.
Note: Ammoniti Vanin e Raggio Garibaldi per gioco scorretto.

Spettatori: Oltre 4.000. 

Gianluca Napolitano – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film