Connect with us

Pubblicato

il

Inter_mourinho_01  La gara tra Inter e Samp andata in scena ieri sera a San Siro, è stata a dir poco allucinante. Di calcio neanche a parlarne, solo calci e basta. Due tiri in porta (uno per parte) in tutti i novanta e più minuti di gioco. Tanto nervosismo da parte nerazzurra (forse troppa l’attesa in vista della Champions), neanche avesse scambiato i liguri per il Chelsea. Arrendevole la Samp che, in 11 contro 9, è sembrata svagata e non ha provato a tentare il colpaccio.

In mezzo a tutto questo, una direzione di gara, quella di Tagliavento, che ha avuto il solo demerito di non aver preso fermi provvedimenti a inizio gara quando si erano intravisti i primi segnali di un ingiustificato nervosismo della squadra di Muorinho. Per dirla in breve, l’entrata di Stankovic su Pozzi avrebbe meritato molta più attenzione di quella ricevuta dal fischietto ternano.

Tagliavento ha compreso troppo tardi i segnali che il campo stava mostrando. Quando si è reso conto di quello che stava per accadere è stato coinvolto dagli eventi. La sua direzione di gara è stata quasi perfetta. Nessun errore grave, se tralasciamo qualche episodio da rivedere. Coraggioso, ma non sino in fondo.

Detto della partita in campo, o meglio nulla da dire in quanto di gioco non si può certamente parlare, si è vissuta un’altra gara. Quella delle telecamere puntate sullo “Special one” e quella degli spalti di San Siro. Il tecnico dell’Inter, tra una risata ironica e recriminazioni a mezza voce, fa parlare di se per un gesto assai discutibile. A un certo punto della gara mostra i polsi incrociati, a simulare il gesto delle manette.

Una provocazione che lascia spazio ad alcune interpretazioni. Non è dato sapere quale fosse quella del tecnico portoghese, visto che a fine gara il presidente, Massimo Moratti, si è affrettato a cucire le bocche interiste imponendo un silenzio stampa apparso di tipo preventivo. Molto probabilmente il presidente ha notato che qualcosa non andava sotto il profilo nervoso della sua squadra e ha preferito evitare ulteriori problemi.

Inevitabilmente quello che stava accadendo in campo ha contagiato anche i tifosi presenti che, in una forma di protesta tutta spagnola, hanno inscenato la panolada tanto cara alle tifoserie di Madrid e Barcellona. Un modo civile di esternare il proprio dissenso verso direzioni di gara contestate e prestazioni imbarazzanti della propria squadra. Di sicuro quella vista al Meazza era diretta più verso Tagliavento e i suoi collaboratori. Anche se, forse, ne avrebbe avuto bisogno anche la squadra in campo. 

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film