Connect with us

Pubblicato

il

Cesena_Bisoli L’allenatore del Cesena Pierpaolo Bisoli (nella foto), è stato espulso sabato al “Rocco” di Trieste dall’arbitro romano Ciampi. I bianconeri romagnoli stavano giocando, su un terreno simile a una risaia, la gara con la Triestina del nuovo tecnico Daniele Arrigoni (terminata 0-0). Quando ha visto Schelotto affossato in area da Pit, Bisoli non ci ha visto più. Di fronte alle sue proteste, il direttore di gara lo ha cacciato dal campo.

A mente fredda il tecnico cesenate è ancora più convinto che alla sua squadra siano stati negati almeno tre rigori. Oltre a quello su Schelotto, che ha causato l’espulsione, griderebbero vendetta a un fallo in apertura di partita su Djuric e un netto mani di Scurto in area su tiro di Lauro. Torti arbitrali che si andrebbero ad aggiungere a quelli subiti a Crotone, dove al Cesena sarebbero stati annullati due gol per posizioni di fuorigioco (a sentir lui) inesistenti.

La squadra romagnola veleggia nelle zone alte della classifica, a -4 dal Sassuolo di Pioli (che resta secondo nonostante le due sconfitte consecutive). Bisoli sostiene che, se avessero ottenuto dal campo quanto dovuto per il gioco espresso nelle ultime due partite, De Feudis e soci sarebbero chissà dove.

Mentre la squadra si prepara al prossimo impegno con l’Ascoli dell’ex Bernacci, il ringraziamento del tecnico va, come sempre, ai tifosi bianconeri: “Il Cesena ha dei tifosi straordinari, anche a Trieste ci hanno seguito in tanti. Con affetto e calore, sfidando un tempo infernale. 

Sa. Mig. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali11 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi