Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Mutu_esultanza_rabbiosa Per Adrian Mutu, e per i tifosi della Fiorentina, i nodi stanno per venire al pettine. La Procura Antidoping del Coni ha notificato ufficialmente al giocatore la data nella quale sarà discusso il caso che lo vede al centro delle indagini.

La positività alla sibutramina fu accertata nei controlli effettuati il 10 gennaio (dopo Fiorentina-Bari, gara di campionato) e il 20 gennaio (dopo Fiorentina-Lazio, valida per la Coppa Italia). L’appuntamento per stabilire l’eventuale pena da comminare all’atleta è fissato per il 3 marzo, alle ore 15, presso lo Stadio Olimpico di Roma.

La vicenda doping che ha coinvolto Mutu presenta molti e complessi risvolti, che dovranno essere dipanati nel contraddittorio. La linea difensiva dei legali del fuoriclasse rumeno è chiara. Ci si opporrà alle valutazioni dell’accusa sostenendo l’assoluta buona fede (e la non recidività) del giocatore viola.

In particolare i legali sosterranno che il prodotto dimagrante assunto da Mutu (acquistato in Romania) non indicava sull’etichetta, tra i componenti, la sostanza incriminata. Quindi l’assenza di dolo nella fattispecie sembrerebbe acclarata.

Intanto il giocatore è rientrato in Italia all’inizio di questa settimana e ha ripreso la preparazione. Una decisione volta a farsi trovare a posto nel caso in cui la sentenza dell’Antidoping gli fosse in qualche modo favorevole. Ricordiamo che la squalifica eventualmente comminata, qualunque ne sia l’entità, avrà effetto retroattivo con decorrenza dal 29 gennaio (data in cui è stata ufficializzata la sospensione da parte del Coni). 

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film