Connect with us

Pubblicato

il

Cavese_gol_Schetter La gara che si disputerà  domani al “Lamberti” riporta la Cavese alla propria reale (e realistica) dimensione. Dopo aver affrontato squadre in lotta per un posto nei play-off, i metelliani si troveranno di fronte un avversario diretto nella corsa per la salvezza. Il Real Marcianise, allenato da Boccolini, ha un ritardo di quattro punti nei confronti della Cavese ed è invischiato nella bagarre per evitare i play-out, ma numerose sono state le prestazioni importanti della compagine di Terra di Lavoro. I numeri disegnano un profilo eloquente: i gialloverdi sono squadra che subisce tanti gol ma che è in grado di realizzarne altrettanti e, a dispetto della posizione di classifica, han dato filo da torcere a parecchie corazzate di questo girone.

Non ultima proprio la Cavese, che corazzata non è ma che, pur imbattuta, uscì con le ossa rotte dal “Progreditur” nella gara dell’ottobre scorso. Ragion per cui sottovalutare il Real Marcianise sarebbe un errore che presenterebbe un conto salato. In più quello di domani, oltre ad essere l’unico derby stagionale, è uno scontro diretto e, sempre numeri alla mano, la truppa biancoblù di scontri diretti ne ha vinti soltanto uno (col Pescina, in casa), perdendone tre e pareggiandone cinque. Il saldo è, dunque, in passivo. Questo dato rappresenta il classico tabù da sfatare e stavolta il tentativo avverrà tra le mura amiche del “Lamberti”. Lo stadio e i tifosi di Cava de’ Tirreni si preparano ad avvolgere di calore la squadra per la partita che può far guadagnare ai propri beniamini una bella fetta di salvezza. E poi c’è il “ritorno” di Gerardo Alfano, mediano passato al Marcianise l’estate scorsa tra la delusione sua e dei sostenitori metelliani. Per Alfano si attende un’accoglienza calorosa da parte di quel pubblico a cui si sentiva legatissimo, come lo era alla stessa Cavese e lo testimoniano le oltre 150 presenze in biancoblù.

Ma dal fischio d’inizio e per 90’ Alfano sarà avversario della Cavese. Cavese che rincorre punti e salvezza e non può  permettersi di fallire questa partita. Per la squadra di Stringara i risultati dell’ultimo mese potrebbero essere vanificati da un eventuale passo falso, dunque occorre far propria l’intera posta in palio. Stringara dovrà fare a meno degli squalificati Berretti e Nocerino, per il resto la rosa si presenta al completo. Pochi i dubbi da sciogliere, dubbi che si presentano soprattutto a centrocampo. Il 3-5-2, almeno in partenza, dovrebbe essere confermato: in difesa ci sarà l’inserimento di Rapino nel trio completato da Cipriani e D’Orsi; in mezzo al campo il solito Spinelli in cabina di regia, Maiorano (o Bacchiocchi) e Favasuli ai suoi fianchi, Santarelli e Radi sugli esterni; in attacco dovrebbe schierarsi la coppia Schetter-Turienzo, mentre Insigne potrebbe entrare a gara in corso come già successo a Ravenna.

Davide Lambertiwww.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film