Connect with us

Pubblicato

il

Roma_Toni_01(CALCIOPRESS) – Gli anticipi della 27a giornata hanno dato risposte ben precise, a chi si aspettava di conoscere i responsi più attesi della giornata. In attesa delle gare di domani, nel pomeriggio la Fiorentina ospitava in casa la Juventus, per quella che era stata definita la partita del riscatto in campionato. I Viola hanno decisamente steccato la gara, palesando un preoccupante stato di forma in vista del return match di Champions League in programma martedì al Franchi, e che la vedrà opposta al Bayern di Monaco. Una prima frazione di gara sostanzialmente ben giocata dalla squadra di Prandelli, capace di recuperare l’iniziale svantaggio, e di proporre buone trame di gioco.

Preoccupante invece l’involuzione nella seconda frazione di gioco. La squadra è apparsa stanca e spaesata. I cambi offerti dal tecnico non hanno portato alcun giovamento ad una compagine che appare sulle gambe già da qualche giornata, e che anche in questa occasione non ha saputo nascondere le proprie difficoltà. Niente di che la Juventus di Zaccheroni, che ha avuto l’unico merito di capitalizzare al massimo le occasioni avute. Ancore troppe le amnesie difensive dei bianconeri, mal supportate da un centrocampo abulico, con il solo Candreva a menar le danze. Sterile la fase offensiva, con Trezeguet a portare la croce, troppo isolato e lasciato in balia della difesa avversaria.

In serata l’altro anticipo di lusso, che aveva il compito di decifrare chi tra Roma e Milan poteva assumere la nomina di inseguitrice ufficiale del campionato. L’unica squadra a ridere del risultato è stata la capolista Inter, che domani contro il Genoa ha la ghiotta opportunità di allungare, forse definitivamente, verso il titolo di campione d’Italia. Troppo rinunciataria la Roma, che paga la lunga rincorsa in campionato che dura ormai da tantissimo tempo. Troppo evanescente il Milan, che sino ai sedici metri gioca bene, ma pecca nel momento di affondare. Poche le occasioni da rete in una gara che avrebbe meritato maggior attenzione e ritmo da parte delle due contendenti.

Si attendevano anche alcune risposte da parte dei direttori di gara, impegnati oggi al Franchi e all’Olimpico, il meglio che Collina potesse scegliere in questo particolare momento della stagione. Bene entrambe le direzioni, Damato a Firenze e Tagliavento a Roma, hanno diretto con autorità, senza mai perdere la gara di mano. Pochissimi gli errori e comunque non decisivi ai fini del risultato. Almeno per i fischietti nostrani la giornata è iniziata nel migliore dei modi.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali5 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi