Connect with us

Pubblicato

il

Monza_Grosseto(CALCIOPRESS) – Solo un’illisione.  Brianzoli che, in vantaggio di due reti, soccombono per 3-4 ad un Sorrento salito in cattedra nella ripresa. Spiace ammetterlo però purtroppo è così. La recente vittoria di domenica scorsa ad Alessandria è stato solo un piacevole episodio nel cammino verso la salvezza dei ragazzi di Cevoli. Un successo che aveva alimentato, o così almeno si sperava, fiducia nella squadra da parte dei tifosi stessi che vedendo la prestazione odierna non possono che essersi ricreduti. Eppure oggi i brianzoli dopo soli cinque minuti di gara erano avanti di due reti: niente lasciava presagire ad un simile epilogo. Incapacità nel gestire il risultato, errori elementari e quel tanto che basta di bravura al Sorrento per portare a casa l’intera posta in palio. Tre punti nemmeno cercati più di tanto dalla squadra campana: lo dimostra la sostituzione tra bomber Carlini e Coresi che offre maggiori garanzie in fase di copertura. Sia chiaro, nulla è pregiudicato per il Monza nel difficile e ancora lungo percorso per la permanenza in categoria, ma certi scontri diretti in casa non vanno assolutamente persi.

MONZA BOOM BOOM –  Pronti, via e il Monza passa. Al 1’ un cross perfetto di Anghileri è un assist al bacio per la testa di Samb che non lascia scampo a Marconato. Palla al centro e i brianzoli raddoppiano: al 5’ azione fotocopia con traversone di Prato e zuccata vincente di Viola. 2-0, partita chiusa. Per una squadra quadrata sì, non per questo Monza tutto tranne che quadrato. Il Monza potrebbe addirittura segnare la terza rete ma Marconato si oppone da campione alla botta di Viola. Il Sorrento, dal canto suo, fa fatica a riorganizzarsi e non riesce a perforare l’attenta (almeno per ora) difesa brianzola. Terminano così i primi quarantacinque minuti di gioco. Applausi.

VERGOGNA MONZA – Un secondo tempo che non ti aspetti. La brutta copia di un Monza bello e concreto. Al 47’ una legnata di Bettanin  dai 25 metri lascia impietrito Westerveld. Il Sorrento ci crede e tempo sette minuti che Carlini sfrutta la non uscita dell’incerto portiere monzese e riporta il risultato in parità. Tutto da rifare per i ragazzi di Cevoli anche oggi più che colpevole nei cambi in corsa: fuori un Prato non trascendentale ma neanche così penoso come lo è Zebi da un po’ di tempo a questa parte. Tant’è che il Sorrento trova coraggio e nel giro di pochi minuti va vicino al vantaggio: al 67’ la sventola di Myrtaj è deviata in angolo. Sul susseguente corner la premiata ditta Westerveld-Tuia riesce a sbrogliare una situazione per nulla agevole. Il Monza ci prova subito a replicare ma Samb angola troppo la conclusione. Il Monza sparisce e la squadra campana ne approfitta. Minuto 84’: Bettanin, tutto solo in mezzo all’area, ha il tempo di stoppare la palla e concludere a rete per il più che meritato vantaggio per i suoi. Poco più tardi è Coresi a regalare il quarto gol alla squadra ospite. Al 50’ gran gol di Viola che vale la doppietta personale per questo giovane, uno fra i pochi a salvarsi nel naufragio odierno. Finisce così il match. Fischi.

URGE UN SEGNALE – “Mandalo via,caccialo”: il leit-motiv più in voga tra il pubblico del “Brianteo”. Il riferimento è indubbiamente Cevoli, un allenatore che non ha mai dimostrato di essere tale. Ovviamente le colpe non sono solo sue. Quello che i tifosi chiedono è un segnale forte alla società che dimostri di essere tempestiva nel prendere i provvedimenti del caso prima che sia troppo tardi…

MONZA BRIANZA : Westerveld, Esposito (dal 12 st Tuia),  Anghileri, Erano (dal 20 st Ikande), Fiuzzi, Cudini, Iacopino, Prato (dal 9 st Zebi), Samb, Viola, Oualembo. – All. Cevoli N.E.: Marcandalli, Chedric, Stefano, Russo.

SORRENTO : Marconato, Masiero (dal 32 pt Fernandez), Angeli, Nicodemo, Di Nunzio, Lo Monaco, Vanin, Niang, Carlini (dal 38 st Coresi), Bettanin, Fialdini (dal 32 pt Myrtaj). – All. Simonelli N.E.: Crisculo, De Giosa, Esposito, Raggio Garibaldi.

Arbitro : Di Bello di Brindisi
Marcatori: Samb (M) al 1 pt, Viola (M) al 5 pt e al 50 st, Bettanin (S) al 2 st e al 39 st, Carlini (S) al 10 st, Coresi (S) al 43 st.
Ammoniti Viola (M), Fialdini (S), Angeli (S), Carlini (S), Myrtaj (S). Angoli 2-5, recupero 2 + 5

Matteo Oggioni   www.calciopress.net

oggioni@calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 giorni fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film